il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Sel interviene sull'inceneritore

Piazzoni: uscire da medioevo e spegnerlo

Sel interviene sull'inceneritore

Il coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia Libertà, Gabriele Piazzoni interviene sulla polemica dell'inceneritore: 'Il centrosinistra e l'amministrazione comunale hanno ricevuto un mandato chiaro dai cittadini: Cremona deve uscire dal medioevo della gestione dei rifiuti e unirsi alle città Europee coscienti della necessità di costruire un futuro ambientalmente sostenibile e con un minore consumo di risorse agendo con responsabilità verso le future generazioni. Per raggiungere questo obbiettivo ci siamo impegnati ad adottare le misure necessarie, che nel concreto sono due: incentivare la raccolta differenziata e spegnere l'inceneritore. E' stata proprio la presenza dell'inceneritore che ha fatto si che Cremona, a differenza di tutti gli altri comuni della provincia, rimanesse senza alcuno stimolo al recupero dei rifiuti riciclabili preferendo bruciarli, e solo ora, con quasi venti anni di ritardo, si sta finalmente strutturando un servizio di raccolta e riciclaggio dei rifiuti efficace. I Cremonesi hanno detto con chiarezza basta alla retorica dell'inceneritore, che viene chiamato "termovalorizzatore" per fare sembrare una cosa bella e intelligente buttare tutti i rifiuti assieme e fare un grande falò. Smaltire i rifiuti attraverso l'incenerimento è una sciocchezza ormai conclamata, che brucia risorse preziose che invece possono essere riciclate migliaia di volte riducendo il consumo di materie prime e cercando di non lasciare ai nostri figli un pianeta nel quale le generazioni precedenti si sono consumate e letteralmente bruciate tutte le risorse. Sappiamo perfettamente che lo spegnimento dell'inceneritore comporta problemi legati alla riorganizzazione dello smaltimento del rifiuto e del servizio di teleriscaldamento, ma sono problemi dei quali siamo consapevoli e che i cittadini di Cremona ci hanno chiesto espressamente di affrontare e risolvere, tenendo ferma la barra sulla necessità di svoltare pagina rispetto al passato. Coloro che minacciano terribili costi economici in caso di spegnimento dell'inceneritore, si guardano bene dal ricordare che l'impianto di Cremona così come si trova oggi è comunque agli sgoccioli della propria vita operativa, e che sarebbero necessarie enormi spese per permettergli di continuare a funzionare. L'era degli inceneritori volge al termine perchè ormai sono strutture economicamente e ambientalmente controproducenti, e non saranno polemiche strumentali a far venire meno l'impegno che il Centrosinistra ha preso con i cittadini'.

26 Marzo 2015

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2015/03/26 - 19:07

    andiam bene,ci pensa SEL a riportarci alla modernità.Stiam freschi..............

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000