il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Il chitarrista morto in casa

Lutto per il 62enne Gianluigi Cisarri, il corpo è stato rinvenuto un giorno dopo il decesso

Il chitarrista morto in casa

Gianluigi Cisarri e i soccorritori a Castelleone

CASTELLEONE - Non rispondeva al telefono e la porta di casa era chiusa a chiave dal giorno prima. I familiari si sono insospettiti e spaventati, hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine e dopo l’irruzione i timori hanno trovato conferma. Gianluigi Cisarri, 62enne residente in via Bressanoro, era morto probabilmente già dalla serata di martedì 24 marzo a causa di un arresto cardiaco. Quando i vigili del fuoco di Crema e i carabinieri di Castelleone sono entrati in casa, il corpo del pensionato (che viveva da solo) giaceva su una sedia, con la televisione accesa.

 

Cisarri era molto conosciuto soprattutto per la passione per la musica ed era considerato un bravo chitarrista. I funerali sono in programma alle 15 venerdì 27 marzo in chiesa parrocchiale, con partenza dalla Fondazione Brunenghi, dove è allestita la camera ardente.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

25 Marzo 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000