il network

Venerdì 02 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PREVISIONI METEO

Qualche nube venerdì, peggiora nel weekend

L'eclissi di sole sarà ben visibile anche se nelle pianure a nord del Po il cielo potrebbe essere nuvoloso

sole nuvola meteo

CREMONA - “L’eclissi di Sole di venerdì, che ricordiamo sarà tra le 9:20 e le 11:45 con una copertura fino al 70% al Nord e fino al 50% al Sud, sarà visibile su buona parte d’Italia grazie alla presenza di ampi spazi di sereno” spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. “In particolare saranno favoriti il Centrosud peninsulare, la Liguria, l’Emilia Romagna e le Alpi di confine, dove i cieli saranno sereni o poco nuvolosi. Qualche nube in più potrà invece interessare le Isole Maggiori ed in particolare i versanti orientali, la bassa Calabria jonica, il basso Lazio, ed in generale Alpi meridionali, Prealpi, pedemontane, Piemonte e pianure a nord del Po; qui purtroppo i cieli potranno essere a tratti anche molto nuvolosi.”

 

“Nel weekend si profila invece un nuovo peggioramento – avverte l’esperto – per una perturbazione in arrivo da Ovest e che raggiungerà il nostro Paese sabato con prime piogge e rovesci ad iniziare da Nordovest, centrali tirreniche ed Isole Maggiori. Sul resto della Penisola resisterà ancora tempo asciutto con schiarite, ampie su Nordest e adriatiche, in attesa del peggioramento da sabato sera. Domenica la giornata peggiore con piogge diffuse su gran parte della Penisola, anche se i fenomeni più intensi tenderanno a concentrarsi al Sud dove saranno possibili anche temporali, mentre al Nord le piogge tenderanno gradualmente ad attenuarsi. Tornerà inoltre un po’ di neve sulle Alpi mediamente oltre 1000-1500m, mentre rinforzerà lo Scirocco con raffiche anche di oltre 50-60km/h su Tirreno, Arcipelago Toscano, Sardegna e Sicilia”.

 

“Anche la prossima settimana si preannuncia spesso instabile – conclude Ferrara – dopo infatti un miglioramento atteso lunedì, già entro mercoledì prossimo potrebbero tornare piogge e rovesci per una nuova perturbazione. L'alta pressione delle Azzorre sembra infatti incapace di riuscire a prendere il controllo del Mediterraneo almeno fino a fine mese.”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

19 Marzo 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000