il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

'Piccoli comuni, unioni e fusioni rappresentano il futuro'

San Vitale gremito per il convegno organizzato dal giornale La Provincia: presenti numerosi amministratori, sindaci, deputati, senatori, consiglieri regionali, sindacalisti, cittadini e studenti

'Piccoli comuni, unioni e fusioni rappresentano il futuro'

I relatori dell'incontro sui piccoli comuni a Cremona

CREMONA - 'Piccolo non è più bello, al massimo è carino e il futuro dei piccoli comuni sono la fusione e l'unione per erogare servizi'. Questa la frase finale dell'intervento del sottosegretario alle Riforme Luciano Pizzetti al convegno sulla legge Delrio che riforma gli enti locali. Pizzetti è stato chiaro anche sul futuro delle Province. 'Questi enti non esistono più, si deve uscire dalla logica politica ed entrare in quella dell'erogazione dei servizi. E nessuno del personale, tra prepensionamenti, ricollocazioni, assunzioni in altri enti pubblici e servizi che rimarranno in carico all'Area Vasta, perderà il posto di lavoro'.

 

Risposte chiare e precise alle domande delle decine di sindaci che sono intervenuti, lunedì 16 marzo, al convegno organizzato dal nostro giornale, in collaborazione con la Provincia e l'Anci in San Vitale. La sala era gremita di sindaci, amministratori, deputati e senatori, consiglieri regionali, sindacalisti, cittadini comuni e studenti. Del resto il tema dell'incontro era di stretta attualità: 'Piccoli Comuni da risorsa a problema? Il futuro dei 'piccoli'. Incontro che ha cercato di esprimere un disagio - e dare delle risposte - che da anni arriva da paesi che devono combattere quotidianamente con tagli e 'razionalizzazioni'. Amministratori che volevano sentire dalla voce del relatore della Delrio in cuore stesso della legge, e l'obiettivo è stato centrato. Anche perché il dibattito è stato chiaro, gli intervenuti, pur con qualche, ovvia, sfumatura politica, hanno affrontato il tema senza reticenze o poca chiarezza.

 

Al convegno hanno partecipato anche i deputati Cinzia Fontana (Pd) e Danilo Toninelli (5stelle), i consiglieri regionali Agostino Alloni, Federico Lena e Carlo Malvezzi, i referenti Anci Gianni Rossoni e Davide Viola, delegato dal presidente della Provincia Carlo Vezzini, il direttore del giornale Vittoriano Zanolli e il giornalista Fulvio Stumpo, che ha moderato l'incontro.

 

Quest'ultimo ha introdotto il tema, ricordando l'importanza di 'primo presidio delle istituzioni dei piccoli Comuni' e la funzione dei sindaci, con i 'cellulari che squillano a ogni ora del giorno e della notte per qualsiasi problema'.

 

Il direttore Zanolli ha evidenziato il ruolo del giornale nella vita amministrativa della provincia, ed entrando in argomento ha sostenuto (citando un sindaco) che sarebbe stato meglio abolire le Regioni e che la riforma Delrio 'è fatta per avvantaggiare un partito, il Pd'. Una sollecitazione al dibattito che non ha mancato di suscitare la discussione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

16 Marzo 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000