il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Liuteria patrimonio Unesco: ciak, si gira all'MdV

Il Quartetto di Crmeona protagonista del video con cui la Regione Lombardia promuoverà i patrimoni UNesco in occasione di Expo

Liuteria patrimonio Unesco: ciak, si gira all'MdV

Il Quartetto di Cremona durante le prove al MdV

CREMONA - Martedì 17 febbraio l’auditorium del Museo del Violino ha ospitato parte delle riprese che confluiranno nel video con cui la Regione Lombardia promuoverà i patrimoni Unesco in occasione di Expo. Testimonial d’eccezione, protagonisti e interpreti i quattro moschettieri del Quartetto di Cremona, impegnati nell’esecuzione di pagine di Beethoven, Webern e Bach: l’introduzione dell’op. 132 del primo, un assaggio del Langsamer Satz del secondo e un accenno dell’Allemanda della Suite n. 2 per violoncello solo del terzo. Ad assistere alla loro prova, nell’ambito del Lombardia Unesco Tour, anche l’assessore regionale alle Culture, identità e autonomie Cristina Cappellini.

 

Altre riprese vengono effettuate in questi giorni nella bottega del maestro liutaio Stefano Conia. Il video è realizzato dal Centro sperimentale di cinematografia della Lombardia per la regia di Teresa Sala. Tornando al Quartetto, per l’occasione, Simone Gramaglia ha suonato la viola Amati La Stauffer 1615 e Giovanni Scaglione ha potuto usare il violoncello di Stradivari Stauffer Ex Cristiani 1700, entrambi custoditi all’MdV e guardati a vista dal direttore generale Virginia Villa. Cristiano Gualco ha invece suonato il suo Nicola Amati del 1640 e Paolo Andreoli ha preferito non separarsi dal Paolo Antonio Testore del 1758 che gli ha affidato la Fondazione Eckes. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

17 Febbraio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000