il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Dordoni e Kavarna, passa la mozione per non rinnovare le convenzioni

Seduta fiume del consiglio comunale incentrato sugli episodi di violenza del 18 e 24 gennaio, palazzo e piazza presidiato dalle forze dell'ordine

Dordoni e Kavarna, passa la mozione per non rinnovare le convenzioni

Agenti sotto i portici del Comune

CREMONA - «Non procedere al rinnovo di alcuna convenzione con quei centri sociali ritenuti responsabili dei danni causati alla città e che non si sono dissociati dagli atti commessi». E’ la risposta data, al termine di una seduta-fiume tesa e polemica, dal consiglio comunale (presidiato dalle forze dell'ordine) alle violenze dei black bloc nelle quali è sfociato, poche centinaia di metri dopo la partenza e con la copertura di molti manifestanti, il corteo di solidarietà con Emilio Visigalli, l’antagonista gravemente ferito negli scontri tra no global e militanti di CasaPound. Il Dordoni e il Kavarna (le cui sedi sono in immobili di proprietà del Comune, l’una in via Mantova, l’altra in via Maffi), dunque, dovranno andarsene.

 

Dopo la relazione del sindaco Gianluca Galimberti si è entrati nel merito delle questioni. Con il primo ordine del giorno, proposto dal capogruppo di Forza Italia Ferruccio Giovetti e sottoscritto anche dal leghista Alessandro Fanti, si chiedeva di "censurare il comportamento del sindaco perchè non ha agito nell'interesse della comunità, auspicando che lo stesso sindaco e la giunta, in un sussulto di dignità, agiscano nell'unico modo onorevole: rassegnando le dimissioni". Il documento, come prevedibile, e' stato respinto. No scontato anche per la mozione con cui il capogruppo della Lega Alessandro Carpani e Alessandro Fanti proponevano di sfrattare, senza se e senza ma, i due centri sociali. E' stata invece approvata (e anche questo era prevedibile) la terza mozione, quella della maggioranza a firma congiunta dei capigruppo del Pd Rodolfo Bona, di Fare nuova la città Enrico Manfredini e della Sinistra per Cremona-Energia civile Filippo Bonali. Con "l'invito al sindaco e alla giunta a non procedere al rinnovo di alcuna convenzione con quei centri sociali ritenuti responsabili dei danni causati alla città e che non si sono dissociati dagli atti commessi". 

 

 

Ore 20.15 - Termina la seduta fiume del consiglio comunale

Ore 20.07 -  Viene votata la mozione con la quale il centro sinistra chiede di non rinnovare le convenzioni con i centri sociali Dordoni e Kavarna: la mozione passa con 20 sì, 6 no e 6 astenuti

Ore 17.30 - Il sindaco fornisce le cifre dei danni subiti in occasione delle giornate di violenza: 40mila euro

Ore 16.30 - La lettera di Torrisi (Siap) al sindaco [LEGGI]

Ore 16.09 - Galimberti: 'Non possono essere rinnovate convenzioni con chi agisce con violenza'. L'intervento completo del sindaco di Cremona [LEGGI] [GUARDA IL VIDEO]

Ore 15.45 - L'incontro è stato aperto dal sindaco: solo la professionalità di polizia e carabinieri ha evitato danni alle persone e in centro.

Ore 15.30 - Le forze dell'ordine filtrano gli ingressi nella sala consiliare, presidio anche sotto i portici del Comune e in piazza. Qualche autonomo negli spazi riservati al pubblico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

09 Febbraio 2015

Commenti all'articolo

  • Fabio

    2015/02/11 - 09:09

    Il nostro..sindaco fa girare l'economia....: Sì,quella della fabbrica dei Tapiri che colleziona!!! Naturalmente è in buona,anzi ottima compagnia:prefetto e questore.

    Rispondi

  • Alessandro

    2015/02/10 - 15:03

    Sappiamo tutti come andrà a finire. Prima di eseguire lo sfratto passera almeno 1 anno e mezzo, intanto la gente avrà dimenticato tutto o quasi, le ferite della città saranno già rimarginate e la memoria degli eventi sfumata…il Prefetto non se la sentirà di usare la forza e gli autonomi forti del numero e dei loro diritti di okkupazione non abbandoneranno i locali senza lottare…il finto braccio di ferro dei nostri politici si concluderà con un accordo “strappato” con questi elementi, che per qualche tempo prometteranno con qualche contentino di fare i bravi… Morale TUTTO COME PRIMA !!!

    Rispondi

  • arcelli

    2015/02/10 - 13:01

    PD siete dei poveracci parassiti come loro,vergognatevi.Votate il non rinnovo e non li buttate fuori da spazi pubblici per i quali non pagano un euro????Beh daltronde cosa aspettarsi da un partito cittadino in mano a 2-3 famiglie di padri,figli,fidanzate,amanti etc etc:un partito a lascito testamentario il PD cremonese

    Rispondi

  • arcelli

    2015/02/10 - 13:01

    pazzesco,ci voleva pure la mozione e occorreva una giornata di inferno totale per arrivare semplicemente a una decisione di buon senso.Un sindaco con le pal..e si vede!!!!Mamma mia,Cremona in mano a vandali ed amministratori inetti e incapaci che se perdessero la poltrona tornerebbero a 1000 euro al mese.E poi scusate,secondo voi gente che rinnega la proprietà privata (altrui) e che vive da parassita a spese della società,se ne andrà pacificamente e spontaneamente da spazi non loro e che nemmeno a loro spetterebbero????SIETE DEI PAGLIACCI SINDACO E ASSESSORI,MA CHI VOLETE PRENDERE PER IL C...O????

    Rispondi

  • NICOLA

    2015/02/10 - 07:07

    Eh già, "non rinnovo convenzione", mica "sfratto immediato e scacciata di questi cani anche con la forza, senza se e senza ma"...non fa democratico e radical chic....e si allontana troppo dalle "vere e colluse ideologie" di chi regge la baracca. Già, " non rinnovo convenzione"...immediatamente esecutiva?? Nutro qualche legittimo dubbio...approvata ieri "a denti stretti", scommetto che vedrà proroghe, ricorsi e ripensamenti "a maglie larghe". P.S. Oggi è il Giorno del Ricordo dei nostri Martiri Infoibati dalla bestiale violenza e crudeltà dei criminali avi di questa gentaglia, che ha nascosto e raccolto pienamente questa infame eredità e la perpetuerebbe con lo stesso odio su tutti quelli che non la pensano come loro...ma scusate, ho già tolto troppo tempo alla ri-celebrazione quotidiana della "giornata della memoria"... L'unica tragedia ammessa e menzionabile.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000