il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Ebbro alla guida si schianta: morsi, testate e cinghiate ai vigili

Un romeno di 34 anni di Castelvetro Piacentino è stato arrestato: la sua follia è andata in scena sul luogo dell'incidente, al comando e nella cella di sicurezza

Ebbro alla guida si schianta: morsi, testate e cinghiate ai vigili

CREMONA - Guida ubriaco e si schianta con l'auto, dà in escandescenza con i vigili intervenuti sul luogo dell'incidente e, una volta portato in caserma, si scatena mordendo gli agenti e colpendoli con la cintura a testate. Un romeno di 34 anni di Castelvetro Piacentino è stato arrestato.

 

E' accaduto nel tardo pomeriggio di giovedì 5 febbraio in via Cadore, strada che corre parallela a via del Giordano e che costeggia il centro cittadino. Il 34enne, al volante di una Bmw 320, improvvisamente perde il controllo dell'auto e si schianta abbattendo alcuni paletti. Sul posto interviene la polizia locale e appena il romeno - in stato di evidente alterazione - vede i vigili inizia a minacciarli, spintonarli, insultarli e lanciare sputi verso gli agenti. Gli uomini del comando di piazza Libertà riescono a ricondurre l'uomo alla calma e lo trasportano in caserma.

 

Qui, il 34enne perde completamente la testa. Si sfila la cintura e prende a cinghiate un vigile, ne colpisce un altro a testate e morde un altro agente. Lo straniero, a fatica, viene rinchiuso nella cella di sicurezza, dove prosegue la sua follia. Smonta il rubinetto del lavandino e lo scaglia addosso a un vigile attraverso lo spioncino, non pago smonta lo zoccoletto del pavimento e lancia i pezzi di legno come fossero coltelli all'indirizzo degli agenti.

 

L'uomo dovrà rispondere di resistenza, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale, oltre che di danneggiamenti aggravati e guida in stato di ebbrezza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

05 Febbraio 2015

Commenti all'articolo

  • koglione

    2015/02/06 - 13:01

    ad onor del vero bisogna dire che i rumeni e le rumene non sono tutti cattivi, solo che quelli buoni SONO RESTATI IN ROMANIA!!!

    Rispondi

  • dario

    2015/02/06 - 12:12

    Se al posto dei vigili nostrani ci fosse stata la polizia romena queso nostro fratello starebbe riposando, riposando, riposando....

    Rispondi

  • They

    2015/02/06 - 08:08

    Che grande risorsa per il nostro paese, che bella questa promiscuità. Grazie a tutti in politici che fanno le leggi per evitare di punire i delinquenti, fosse successo in Romania a questo individuo passava la voglia di bere... Qui da noi probabilmente è già a casa a ridersela.

    Rispondi

  • Luigi

    2015/02/06 - 05:05

    dopo la devastazione del comando avvenuta alcuni giorni fa, ci mancava anche questo oltraggio ai nostri figli. Tanto l'autore fa due o tre giorni sarà già in libertà e pronto a ripetere altri illeciti comportamenti questo per integrarsi.

    Rispondi

  • arcelli

    2015/02/06 - 01:01

    Tanto sapete perchè ha fatto tutto questo casino?perchè Sto arrivando! benissimo che dopodomani sarà di nuovo libero,potrà guidare altre auto senza patente e se ne fregherà di costosi e inutili processi cui non parteciperà perchè si concluderanno con un bel niente. E noi paghiamo

    Rispondi

Mostra più commenti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000