il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


MATTARELLA PRESIDENTE

Pizzetti, Fontana e Bordo soddisfatti; Comaroli: peccato; Toninelli: serio, ma lo giudicheremo con il tempo

I commenti dei parlamentari cremonesi dopo l'elezione del 12esimo presidente della Repubblica

Pizzetti, Fontana e Bordo soddisfatti; Comaroli: peccato; Toninelli: serio, ma lo giudicheremo con il tempo

Sergio Mattarella

ROMA - Ecco il commento dei parlamentari cremonesi, al termine della giornata che ha portato al Quirinale Sergio Mattarella, il 12esimo presidente della Repubblica italiana.

 

  • Luciano Pizzetti (Pd), senatore e sottosegretario alle Riforme, esprime la sua soddisfazione: «Una giornata straordinaria, in cui il Pd si è riscattato rispetto a due anni fa. Il presidente eletto è di grande valore morale, come tutti hanno riconosciuto. Le polemiche sul metodo? Il governo ha lavorato e avviato molti contatti. Forza Italia non può dire che si sia trattato di una novità. Mi auguro che non ci siano ripercussioni sul governo. Ho suggerito di alzare il piede dall’acceleratore nei prossimi giorni e credo che questo avverrà. Sottolineo anche come tutti abbiano applaudito alla proclamazione di Mattarella, tutti tranne i grillini che certificano il loro ruolo insignificante, a livello concreto. Purtroppo, aggiungo. Direi che Renzi ha lavorato molto bene e che anche Bersani ha dato una mano consistente. Per me è la terza volta che ho partecipato alla elezione di un presidente (una come consigliere regionale, due da parlamentare): ogni volta è una esperienza diversa».
  • Cinzia Fontana, deputata Pd, anche lei alla sua terza elezione presidenziale (la prima nel 2006): «Sono contentissima. Mattarella rappresenta un presidente di alto profilo, sia per la rappresentanza istituzionale che per la competenza costituzionale. Una figura di equilibrio importante. Inoltre, dopo la figura di due anni fa, il Pd ha dato prova di grande compattezza e senso istituzionale. Stiamo ricevendo molti messaggi dalla nostra gente».
  • Silvana Comaroli (senatrice della Lega) commenta così: «Hanno votato un presidente che non offusca l’onnipotente Renzi. Il rammarico è che si tratta di una figura centralista: come giudice della Consulta, ha sempre appoggiato lo Stato nelle cause contro la Regione e questo non depone per l’autonomia degli enti. C’erano anche nomi diversi: io avrei preferito la Finocchiaro o Padoan. Come ho votato? Per quattro volte Feltri».
  • Franco Bordo, deputato di Sel, è soddisfatto. «Insieme con il mio partito, ho contribuito a scegliere il presidente della Repubblica. Non lo si sceglie sulla base della cultura politica di appartenenza, attuale o precedente che sia, come se questa possa essere l'elemento discriminante. «Volevamo una candidatura che non proiettasse sullo schermo del Quirinale quel brutto film chiamato ‘il patto del Nazareno’ e che non fosse di provenienza governativa. Abbiamo voluto una persona per bene che, con rettitudine, lealtà e sobrietà, sappia parlare al cuore e alla mente degli italiani e così rappresentarli».
  • Danilo Toninelli (M5S). "Ritengo che Mattarella sia una persona seria. Ma occorre aspettare un po' di tempo per esprimere un giudizio definitivo. Abbiamo rischiato di avere come presidente Finocchiaro, Amato o Casini; nomi che non avremmo ritenuto accettabili. Con Mattarella, Renzi ha ricompattato il suo partito".


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

01 Febbraio 2015

Commenti all'articolo

  • koglione

    2015/02/01 - 17:05

    belle e inutili parole, giudicheremo il nuovo Presidente dalle spese per il quirinale, se saranno i soliti 230 o 240 milioni di euro il sig. Presidente si sarà giudicato da solo. Emerito Koglione.

    Rispondi

  • NICOLA

    2015/02/01 - 14:02

    Accipicchia...il "nuovo" che avanza!!!

    Rispondi

  • xxx

    2015/01/31 - 21:09

    sig.Bordo...ormai siete disposti a trutto pur di mantenere dei privilegi...un comunista che è stracontento di aver votato per un democristiano,oltretutto della di 1° repubblica...e questo la dice lunga.....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000