il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALBUTTANO

Si rompe un collettore fognario, muoiono 4 quintali di pesce

Una decina di quintali - tra carpe, barbi, cavedani e pesci persici - sono stati recuperati e liberati nel canale navigabile

Si rompe un collettore fognario, muoiono 4 quintali di pesce

Il recupero dei pesci nel Naviglio a Casalbuttano

CASALBUTTANO - Moria di pesci nel Naviglio per la rottura di un collettore fognario e volontari della Federazione italiana italiana pesca sportiva in azione per mettere in salvo la fauna superstite fra Casalbuttano e Marzalengo. La rottura di una tubazione ha causato la fuoriuscita di reflui che si sono riversati nel canale, provocando la morte di 3 o 4 quintali di pesce. Al lavoro con reti e stivaloni c’erano, mercoledì 28 gennaio, Francesco Parizzi, addetto al ripopolamento, Gianpietro Pederneschi, responsabile della vigilanza, e la guardia Silvano Bassini. Con loro c’era Angelo Rossini, l’uomo che martedì pomeriggio stava passeggiando sulla pista ciclabile che costeggia il Naviglio e ha notato la moria e dato l’allarme.

 

FOTO - VIDEO

 

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia provinciale e i tecnici del settore Ambiente della Provincia. E’ stato allertato il Comune e la società Padania, che è il gestore dell’impianto di fognatura e depurazione. I tecnici — spiegano dalla società — sono intervenuti subito e hanno richiesto l’innalzamento del livello dell’acqua nel Naviglio. Cosa che ha salvato la fauna ittica che non ha potuto essere recuperata dai volontari.

 

«Abbiamo stimato in circa 3 o 4 quintali il pesce morto, mentre quello che abbiamo recuperato - spiega  Parizzi - ammonta a circa 10 quintali». I volontari Fipsas sono entrati nel Naviglio e hanno catturato almeno cento carpe, alcune veramente notevoli, e poi barbi, cavedani e pesci persici che hanno riversato nel cassone pieno d’acqua nel loro furgone appositamente attrezzato a questo scopo. Tutto il pesce è stato poi liberato nel canale navigabile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

28 Gennaio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000