il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Quartiere Po: sicurezza e parco Sartori, progetto già presentato in Regione

Incontro molto partecipato tra giunta, comitato di quartiere e residenti: a breve via ai lavori sul campeggio e in arrivo la casa dell'acqua

Quartiere Po: sicurezza e parco Sartori, progetto già presentato in Regione

L'incontro al quartiere Po di Cremona

CREMONA - La sicurezza del quartiere Po al centro dell'incontro, decisamente partecipato, che si è tenuto nella serata di martedì 20 gennaio tra giunta comunale, comitato di quartiere e residenti. Presenti il sindaco Gianluca Galimberti e tutti gli assessori.

 

L’assessore alla Città vivibile e alla Rigenerazione urbana, Barbara Manfredini, ha spiegato che proprio per il quartiere Po è pronto il documento di zona che fornisce una vera e propria mappatura del quartiere, documento compreso in un progetto più ampio dal titolo 'Parco Sartori partecipazione e sicurezza' e per il quale il Comune ha già richiesto finanziamenti regionali.

 

“Con questo progetto vogliamo attivare una rete indispensabile di integrazione e partecipazione in questo quartiere che è ricco di risorse - ha spiegato l’assessore alla Trasparenza e alla Città vivibile Rosita Viola - vogliamo coinvolgere tutti gli attori che vivono il quartiere: i residenti che risiedono a ridosso del parco e lontano dal parco, il comitato di quartiere, la parrocchia, le scuole. Gli obiettivi: contrasto al microvandalismo, aumento della percezione di sicurezza, aumento dell’animazione del quartiere, promozione del protagonismo della comunità, sperimentazione dei percorsi di co-progettazione”. E, ha aggiunto Barbara Manfredini: “In ogni quartiere verrà costituito una vera e propria equipe territoriale con vigile di quartiere, educatore e realtà che già operano nel territorio. Non solo per raccogliere segnalazioni, ma per costruire azioni positive”.

 

“In questo progetto il ruolo delle scuole è molto importante - ha detto il vicesindaco Maura Ruggeri - e sull’edilizia scolastica, stiamo avviando una vera e propria mappatura per arrivare ad una programmazione degli interventi”.

 

Altro tema, la manutenzione delle strade e dei marciapiedi. “Aem ci ha segnalato che sono stati fatti alcuni interventi - ha spiegato l’assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini - da qualche mese è attiva una squadra di pronto intervento e stiamo costruendo il piano della manutenzione del 2015 per arrivare ad una programmazione”. Per quanto riguarda le segnalazioni sulle piste ciclabili, inoltre, l’assessore ha preso nota al fine di inserirle all’interno del Biciplan, piano per la ciclabilità cittadina. Il potenziamento dell’illuminazione, invece, è già inserito nel progetto preliminare che andrà a gara quest’anno. All’attenzione anche la mobilità. “L’idea è quella di istituire alcuni sensi unici e valutare la realizzazione di zone 30. Partiamo dal progetto che già c’è, ma che non è mai stato realizzato e confrontiamoci con il comitato di quartiere per poi renderlo operativo”.

 

Due buone notizie: una nuova casa dell’acqua entro l’estate, in accordo con Padania Acque e con il comitato di quartiere, e il via a breve ai lavori sul campeggio di via del Sale, possibili grazie a finanziamenti regionali derivanti dalla vittoria di uno specifico bando. “Questo è il tempo di riuscire a riconoscere le cose fatte - ha concluso il sindaco Gianluca Galimberti - la cartina di tornasole della città è la vivibilità dei quartieri e la vivibilità del quartiere va pensata insieme”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

21 Gennaio 2015

Commenti all'articolo

  • They

    2015/01/24 - 19:07

    Booo, parole parole parole... anzi paroloni altisonanti, insomma, niente di concreto...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000