il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Comune, via libera della giunta all'agente ambientale

Non si procederà a nuove assunzioni, ma sarà impiegato personale dipendente, appositamente formato: avrà il compito di verificare violazione delle norme in materia ambientale che regolano igiene e rifiuti

Comune, via libera della giunta all'agente ambientale

CREMONA - Su proposta delll'assessore Alessia Manfredini, la giunta comunale, nella seduta di mercoledì 21 gennaio, istituisce una nuova figura: l'agente ambientale. 

 

Questa nuova figura avrà il compito di verificare violazioni delle norme e disposizioni contenute nel regolamento per la disciplina del servizio di nettezza urbana, delle ordinanze comunali che regolano l’igiene urbana, il conferimento, deposito temporaneo e differenziazione e smaltimento dei rifiuti urbani ed assimilabili, nonché il corretto utilizzo e rinnovo dei cestini porta rifiuti. Questa nuova figura dovrà inoltre segnalare violazioni di tipo penale riguardante le disposizioni legislative in materia ambientale e si interfaccerà quotidianamente con il gestore e i nuovi agenti ambientali individuati dal gestore. Non si procederà a nuove assunzioni, ma sarà impiegato personale dipendente, appositamente formato.

 

“L'obiettivo che ci poniamo con questa iniziativa - spiega l'assessore al Territorio e alla Salute - anche alla luce delle recente modifiche degli orari per l'esposizione del cartone per le attività commerciali, è intervenire in modo sempre più efficace a tutela della salvaguardia dell’ambiente e del decoro urbano, rafforzando la vigilanza contro ogni forma di abbandono incontrollato di rifiuti, riservando particolare attenzione alle modalità con le quali viene effettuata la raccolta differenziata e il sistema del porta a porta che verrà esteso su tutto il territorio comunale e all’abbandono di rifiuti e materiali e alle deiezioni animali”.

 

L'abbandono di rifiuti indifferenziati di materiali ingombranti, di rifiuti solidi urbani, solitamente in prossimità dei centri di raccolta posizionati lungo le strade o l’esposizione di materiali non negli orari previsti è un fenomeno di difficile controllo, sia per le dimensioni dell'area comunale che per il ridotto organico della Polizia Locale e del gruppo di guardie ecologiche volontarie. Grazie all'istituzione di questa nuova figura, si va ad integrare e supportare il servizio svolto, rendendo in questo modo più incisivo il lavoro di controllo e di presidio del territorio, in sinergia con gli agenti della polizia locale e il gestore AEM Gestioni.

 

Nel frattempo, il Comune e AEM Gestioni intervengono nuovamente con un comunicato sugli orari della raccolta del cartone, rinnovano l’invito alle attività commerciali interessate a collaborare fattivamente a rispettare le modalità nonché gli orari di esposizione degli imballaggi e ringraziano sin da ora per la disponibilità.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

21 Gennaio 2015

Commenti all'articolo

  • DAVIDE

    2015/01/21 - 19:07

    Ottima idea ma...non limitiamoci a percorrere le vie del commercio! Giardini di piazza Roma, dove i vigili urbani non elevano sanzioni ai proprietari di cani, per esempio. Oppure per i rifiuti ingombranti monitorare lungo il canale navigabile specialmente sotto il ponte.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000