il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Le richieste dei quartieri: più sicurezza e servizi

Verranno presentate alla giunta che riprenderà il tour dal 13 gennaio

Le richieste dei quartieri: più sicurezza e servizi

Viale Concordia

CREMONA - Il 2015 sarà davvero l’anno dei quartieri? Avranno risposta sui tanti problemi che sono stati ripetutamente segnalati, anche alla giunta, e che ‘languono’ da anni? Per ora di certo vi è solo il calendario degli incontri che sindaco ed assessori terranno nei quartieri dopo quelli avvenuti nelle scorse settimane.

Prima tappa martedì 13 gennaio alle 21 al Maristella; mercoledì 14 alle 15 assemblea al Cambonino, poi il 20 gennaio alle 21 al quartiere Po, martedì 27 gennaio al quartiere Giuseppina-Cascinetto e martedì 3 febbraio al quartiere Sant’Ambrogio-Incociatello. Chiusura martedì 10 febbraio al quartiere San Felice-San Savino: in verità un ritorno, visto che alcuni assessori c’erano già stati. Ma ci sarà la novità del sovrappasso ferroviario, che sarà già in funzione dai primi di gennaio.

Vediamo quali sono le richieste che dovranno avere risposta.

Maristella. L’eterno problema della viabilità attende soluzione, l’attraversamento di via Persico per i pedoni è un pericolo costante, soprattutto davanti al bar dove il tempo è limitato. Illuninazione carente nelle vie di recente insediamento, nessun negozio di alimentari, sottopasso verso il rondò dello Zaist insicuro. Troppi furti nelle villette e necessità di maggiore presenza del vigile di quartiere e delle forze dell’ordine e collegamenti con il centro.

Cambonino. La recente denuncia del parroco sullo ‘strapotere’ delle baby gang segnala una situazione pesante, dal punto di vista della sicurezza. Ci sono poi le case Aler dove la manutenzione è carente, spazi verdi degradati, pochi servizi, trasporti da ripensare.

Quartiere Po. Se il viale è bene illuminato, ma spesso si corre troppo, lo stesso non si può dire per le vie interne, a tratti buie. Anche qui viabilità da migliorare, orti sociali da conservare e potenziare, sede del comitato da individuare, scuola media di via Trebbia da sistemare. E parchi da controllare assiduamente.

Giuseppina-Cascinetto. Un quartiere che si sente abbandonato da tutti, dove non si riesce ad avere neppure un mercato rionale, specie per i tanti anziani che abitano qui. Viale Concordia è sempre a rischio incidenti, via Maffi ha accessi migliori sulla via Postumia, il vigile di quartiere funziona, il Cascinetto è tranquillo, ma animazione ed eventi sono parole sconosciute.

Sant’Ambrogio-Incrociatello. Sicurezza, viabilità, trasporti, qualità dell’aria e barriere antirumore ed antivibrazione sulla tratta ferroviaria raddoppiata Cremona-Cava. Arriva finalmente il bosco-filtro in via Bredina, ma la manutenzione delle strade è insufficiente.

27 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000