il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Vietati i botti di Capodanno: si rischia una multa di 100 euro

Ordinanza del sindaco per prevenire infortuni e tutelare gli animali

Fuochi d'artificio

CREMONA - Il sindaco ha firmato l’ordinanza per la prevenzione dei rischi che derivano dall’impiego di botti e petardi in occasione dei festeggiamenti per il Capodanno. L’ordinanza stabilisce il divieto tassativo, dal 29 dicembre al 3 gennaio, di fare esplodere botti o petardi di qualsiasi tipo in tutti i luoghi, pubblici o privati, in cui si svolgono manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico, di qualsiasi tipo, nonché all’interno ed entro un raggio di duecento metri da ospedali, case di cura, comunità varie, e ricoveri di animali.

 

Gli organizzatori delle feste dovranno assicurare una adeguata informazione e un’assidua sorveglianza perché siano rispettate tali misure, avvertendo tempestivamente, se del caso, le forze dell’ordine. Per coloro che non rispettano le disposizioni è prevista una sanzione fino a 100 euro (qualora la legge non disponga diversamente), fatta salva la denuncia all’autorità giudiziaria se il fatto assume rilevanza penale. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

18 Dicembre 2014

Commenti all'articolo

  • giancarlo

    2014/12/18 - 21:09

    Grande sindaco dovrebbero prendere esempio tutti gli altri sindaci era ora che qualcuno prendesse provvedimenti su qualcosa senza senso come i botti che in certi casi sono deflagranti come bombe

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000