il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Insediato il cda della Fondazione, Garoli: 'Posso contare su un bagaglio importante di esperienze'

Saluto del presidente uscente Spedini: 'Lascio qui un pezzo di cuore'

Insediato il cda della Fondazione, Garoli: 'Posso contare su un bagaglio importante di esperienze'

L'insediamento del Cda della Fondazione Città di Cremona

CREMONA - Insediamento ufficiale, nel pomeriggio di mercoledì 17 dicembre, del nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Città di Cremona. Alla cerimonia informale, svoltasi nella Sala del Consiglio del Palazzo della Carità di piazza Giovanni XXII, hanno presenziato il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e l'assessore al Welfare di comunità Mauro Platè. “Lascio qui un pezzo di cuore”, ha dichiarato il presidente uscente Giacomo Spedini che, salutandoli uno ad uno, ha augurato buon lavoro ai nuovi consiglieri: Uliana Garoli, Fiorenzo Bassi, Giancarlo Bosio, Paola Romagnoli e Giancarlo Storti.

 

Dal canto suo la neo presidente Uliana Garoli ha ringraziato il suo predecessore, a fianco del quale ha lavorato, trovandosi ora a proseguire quanto è stato insieme intrapreso. Dopo avere espresso gratitudine al sindaco per la fiducia riservatale, Uliana Garoli ha aggiunto: “Ho accettato questo incarico anche perché so di poter contare su un bagaglio importante di esperienze precedenti”.

 

“Ringrazio di cuore tutti voi”, ha esordito il sindaco Gianluca Galimberti rivolgendosi ai neo consiglieri, aggiungendo: “Questo Consiglio di amministrazione si insedia con alcune novità e nel segno della continuità di ciò che di bello è stato fatto. Questo è anche il senso delle istituzioni: riconoscere il percorso fatto e valorizzare quanto di buono già c'è. Il Consiglio di amministrazione della Fondazione si innesta nella storia della città e nell'importantissimo sistema del welfare cittadino. C'è un sistema di welfare che va implementato: l'Azienda 'Cremona Solidale' e la Fondazione devono lavorare in sinergia. Noi, come amministrazione, promettiamo la vicinanza e chiediamo momenti di confronto con voi. Azienda e Fondazione devono unirsi strettamente con il sistema assistenziale e sanitario, Azienda Ospedaliera e ASL. Il quinto pilastro del sistema è il territorio: i quartieri, il volontariato, le cooperative, le reti di solidarietà. Se sbaglieremo come amministrazione ci aiuterete, ma vogliamo dirvi che noi ci siamo”.

 

Dopo il passaggio delle consegne, sono iniziati i lavori della prima seduta del nuovo Consiglio di amministrazione ai quali hanno partecipato i componenti del Collegio sindacale e il segretario generale della Fondazione, Lamberto Ghilardi, per cui la giunta, nella seduta del 17 dicembre, ha approvato un percorso fondamentale di accompagnamento, in questa fase di transizione, che si concluderà anche con la definizione di una nuova figura.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

17 Dicembre 2014

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2015/03/24 - 22:10

    siamo sicuri che anche qui non ci sia qualche pensionato infiltrato che non sà cosa fare a casa sua?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000