il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Furto a scuola, smartphone rubato a un ragazzo disabile

Ladro tradito dall'utilizzo di mail e Whatsapp

polizia

CREMONA - Ruba uno smartphone ad un ragazzo disabile all'interno di un istituto scolastico cittadino, ma l'autore dell'odioso furto, tradito dall'utilizzo dei servizi mail e di Whatsapp (la applicazione che consente l'invio gratuito di messaggi), è stato rintracciato e denunciato.

 

Si tratta di uno dei risultati conseguiti durante i controlli mirati al contrasto dei reati predatori effettuati nell'ultima settimana dalla questura. E' stata la mamma dello studente derubato a denunciare il furto, raccontando che al figlio era stato sottratto il telefono all'interno degli spogliatoi della scuola. La donna si è accorta che l'indirizzo mail associato allo smartphone era stato modificato e all'interno del messaggio di notifica veniva riportato un nuovo numero di telefono. I poliziotti hanno iniziato a verificare il numero e hanno accertato che un amico del ragazzo derubato aveva ricevuto un messaggio attraverso Whatsapp con lo stesso numero della persona che aveva modificato l'indirizzo mail.

 

Gli agenti sono quindi risaliti all'identità di un ragazzo ghanese e si sono recati presso la sua abitazione. Il giovane ha riconsegnato lo smartphone che è stato successivamente reso alla madre del giovane disabile, previa verificato del codice IMEI.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

15 Dicembre 2014

Commenti all'articolo

  • Fabio

    2014/12/15 - 17:05

    Sempre un plauso alle Forze dell'Ordine...E solidarietà al ragazzo derubato.... Un personaggio,giorni fa,nelle "lettere al giornale",si lamentava del perchè nessuno organizza una marcia di solidarietà con chi ruba o chi spaccia o chi occupa o chi infastidisce nei parcheggi!Se la dia da solo,la risposta!. A proposito:il giorno 7 dicembre,alle ore 16,sostavano impunemente sotto la galleria xxv Aprile con la loro mercanzia ben nove (dico NOVE) extracee.... Ma,per il sindaco,l'importante è sorridere sempre,negando l'evidenza ed eludendo le interrogazioni...Povera Cremona!Coraggio,l'anno prossimo,nella classifica del Sole24ore,sarai ancora più in basso e meno desiderabile....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000