il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

San Vincenzo, Eugenia Rossi Bassignani nuova presidente diocesana

Primo obiettivo? Metodi uniformi per tutte le conferenze

San Vincenzo, Eugenia Rossi Bassignani nuova presidente diocesana

Eugenia Rossi Bassignani e Angela Pluderi Carli (foto dal sito della Diocesi)

CREMONA - Passaggio di testimone in rosa per la Società S. Vincenzo de’ Paoli diocesana. Dopo tre mandati triennali, il massimo consentito per statuto, Angela Pluderi Carli ha lasciato il ruolo di presidente a Eugenia Rossi Bassignani, di Castelverde, una vita nella S. Vincenzo: prima nella propria parrocchia poi a livello centrale, dove da diversi anni ricopriva il ruolo di vicepresidente.

 

Tra i primi obiettivi quello di incontrare i volontari di tutte le conferenze sparse sul territorio diocesano e continuare il cammino intrapreso in questi anni con una maggiore uniformità per gli interventi sul territorio.

 

Il passaggio di consegne ufficiale è avvenuto lo scorso 22 novembre presso Cascina Moreni. Quello che è seguito alla votazioni è stato un vero e proprio momento di festa, alla presenza anche dei dirigenti regionali. Il cambio di presidenza, infatti, non è avvenuto nel segno del cambiamento, quanto piuttosto nella continuità, nella consapevolezza che tanto si è fatto in questi anni e molto ancora dovrà essere compiuto in un contesto sociale ancora fortemente segnato da fragilità e bisogni.

 

Per Eugenia Rossi Bassignani forse non è stata una “promozione” del tutto inaspettata. «Mi sono trovata a dover dire di sì», ha commentato conscia che più che un onore la presidenza sarà un forte onere. A sollevarla un po’ la consapevolezza di poter contare ancora sull’ex presidentessa (oggi sua vice) e su tante persone competenti. «La partecipazione da sola non è sufficiente – ha precisato la neo presidentessa – servono le competenze. Per questo nell’ufficio di presidenza ho assegnato a ciascuno uno specifico compito».

 

A comporre il Direttivo accanto alla presidentessa ci sono Angela Pluderi Carli (vicepresidente), Luigi Frigoli (tesoriere), Mario Gaiardi (segretario) e i consiglieri Massimo Fertonani, Giampietro Nespoli e Anna Paloschi. Vi sono poi tre responsabili di settore (senza diritto di voto): Paolo Bignelli, Flavio Carli e Adriano Gorni. Eugenia Rossi è letteralmente cresciuta nella San Vicenzo: i genitori erano nelle Conferenze di Castelverde (allora divise tra maschili e femminili), poi il suo impegno personale, che presto l’ha portata a ricoprire in parrocchia il ruolo di presidente. Un impegno speso con generosità, conciliato prima con i tre figli e ora i nipoti. Da ormai diversi anni è stata chiamata a collaborare anche con la sede centrale, tanto da assumere il ruolo di vicepresidente diocesano. «Ci credo molto in quello che facciamo – ha affermato la signora Eugenia –: il nostro non è solo un aiuto di tipo materiale. Fortunatamente ci sono tante persone che si mettono a disposizione, instaurando spesso anche un bel rapporto con quanti si rivolgono a noi».

 

A chiusura del proprio mandato, quasi decennale, la presidente uscente non vuole tracciare bilanci, conscia che il lavoro iniziato deve ancora continuare. Ci tiene però a precisare quanto questa esperienza l’abbia arricchita. I momenti difficili non sono certo mancati, ma «L’ho sempre fatto con passione – ha detto la signora Angela – a volte andando anche contro alla mia indole. E a essere sincera devo dire che l’ho fatto per me. Sì, perché il beneficio che ho ricevuto è stato il centuplo di quanto ho potuto dare. Oggi sono molto serena e anche contenta. Devo dire che con il passare del tempo sono anche riuscita a vincere alcune paure iniziali».

12 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000