il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


OMICIDIO DI PARMA

Caccia ai killer di Gobbi: indagini su auto e gps

La Range Rover su cui è stato trovato cadavere viene passata al setaccio, si cerca una pista anche tra le frequentazioni della vittima

Caccia ai killer di Gobbi: indagini su auto e gps

Giorgio Gobbi e i rilievi del Ris

CREMONA - Caccia serrata ai killer di Giorgio Gobbi, il 43enne cremonese ucciso con due colpi di pistola, uno al petto e uno al volto, e trovato cadavere a Parma, venerdì sera, nel baule dell’auto che aveva in conto vendita. Ed è proprio sulla macchina, una Range Rover nera, che si concentrano le indagini: vanno avanti i rilievi dei Ris tra bagagliaio e abitacolo e, soprattutto, si stanno iniziando gli accertamenti tecnici sul gps del veicolo, strumentazione che – ammesso sia stata sempre accesa – dovrebbe aver memorizzato il tragitto compiuto e potrebbe fornire elementi utili, se non decisivi, alla ricostruzione delle ultime ore di vita del pregiudicato originario di Casteldidone e domiciliato a Cicognolo.

 

Una parte di verità si cerca nella memoria del satellitare, l’altra parte nelle frequentazioni della vittima, che stando agli approfondimenti in corso avrebbe in effetti avuto frequentazioni con personaggi ritenuti vicini alla ‘ndrangheta calabrese operativa fra Emilia e Lombardia. Resta quello, pur senza escludere altre piste, l’ambiente privilegiato dagli inquirenti: in un sottobosco di affari foschi, potrebbe nascondersi il movente del delitto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

12 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000