il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Palestra Cavatigozzi, ok al rifacimento della copertura

Approvato dalla giunta il progetto definitivo per un importo di 71.500 euro

Palestra Cavatigozzi, ok al rifacimento della copertura

La palestra di Cavatigozzi

CREMONA - La giunta comunale, su proposta dell'assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini, ha approvato il progetto definitivo relativo ai lavori di manutenzione straordinaria della palestra di Cavatigozzi, per un importo complessivo 71.500 euro.

 

“L'intervento – spiega l'assessore - rientra nei tanti progetti già presenti nel Programma opere pubbliche adottato dalla giunta lo scorso 5 ottobre per gli impianti sportivi, il progetto della palestra di Cavatigozzi ha come obbiettivo quello di garantire l’efficienza e la sicurezza dell'immobile e dei suoi componenti costruttivi ed impiantistici, per consentire il regolare svolgimento delle attività sportive. In particolare i lavori comprendono il rifacimento della impermeabilizzazione della copertura della palestra che presenta gravi problemi di infiltrazione”.

 

La palestra di Cavatigozzi sorge all'interno all’interno del Centro sportivo locale che comprende anche un campo di calcio con i relativi spogliatoi e un campetto di allenamento. L’impianto, realizzato nel 1999, è utilizzato per pallavolo, pallacanestro, calcetto, arti marziali in genere e occasionalmente da altre manifestazioni anche di carattere non sportivo, vista la presenza di tribune retrattili che garantiscono una capienza di 650 spettatori. La struttura può essere divisa in 3 porzioni a mezzo di grossi tendoni che calano elettricamente per cui può essere utilizzata per 3 diverse discipline. La palestra, oltre ai normali allenamenti e gare di campionato, è utilizzata nelle ore mattutine da alcune scuole medie della città. L'edificio, nel suo complesso, si presenta in condizioni accettabili, ma le continue perdite dalla copertura comportano inconvenienti sia al pubblico che agli atleti, e compromettono la salubrità degli ambienti che presentano tracce di muffa e distacchi di intonaco dalle pareti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Novembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000