il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CORSI D'ACQUA

Riglio, operazione-trattori ok
Cala anche l'Adda

La chiavica svuotata con le idrovore a Spinadesco, a Pizzighettone l'onda di ritorno passa senza danni

Riglio, operazione-trattori ok
Cala anche l'Adda

Le idrovore in azione a Spinadesco

Ecco la situazione aggiornata a martedì 18 novembre rispetto ai corsi d'acqua che scorrono nella porzione Cremonese della nostra provincia.

 

FOTO E VIDEO DEI LETTORI

 

  • SPINADESCO - Va a concludersi «l’operazione trattori» alla chiavica del Riglio, strategica nel proteggere Spinadesco e tutta la zona ovest di Cremona. Dopo aver salvato le case di via Roma bassa e l’agriturismo Il Gelso dall’acqua, cinque trattori hanno spento le loro pompe ‘volanti’ e sono tornati in cascina. Al lavoro per precauzione ne sono rimasti tre. Nel Riglio sono state convogliate tutte le rogge che raccolgono acqua da una grossa porzione di territorio. Questa massa finisce nel Po attraverso le paratie della chiavica. Tuttavia, l’alto livello del Grande Fiume ha impedito in questi giorni il deflusso così sono entrate in funzione le idrovore.
  • PIZZIGHETTONE - La temuta onda di ritorno dell’Adda alla fine non è stata rilevante ed è passata senza fare danni. Il fiume era in costante calo. Da martedì mattina il livello è passato dai 2 metri e mezzo sopra lo zero al metro e 89 centimetri alle 17.20, un calo lento ma costante e significativo.
  • BASSA PIACENTINA - Nel territorio della Bassa, tra Caorso e Castelvetro, la situazione sta lentamente tornano alla normalità. Il Po decresce dalla notte tra lunedì 17 e martedì 18 novembre e le zone allagate dalla fuoriuscita del Grande Fiume si stanno asciugando. Sui muri del circolo 'La Tana' sono evidenti i segni dell'acqua ora che si è ritirata.

 

18 Novembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000