il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Ufficio Entrate: fuoco e fuga

Un corto circuito manda in fiamme una scatola elettrica, dipendenti evacuati

Ufficio Entrate: fuoco e fuga

I mezzi dei vigili del fuoco davanti al palazzo di corso Vittorio Emanuele

CREMONA - Un rumore udito dalle postazioni più vicine. Le fiamme che in un attimo ‘divorano’ una scatola elettrica da dove passano anche i cavi che portano l’alta tensione ai locali di tutti e tre i piani. Il fumo e l’odore di plastica bruciata. Poi secondi di panico e l’evacuazione di tutti i dipendenti, per fortuna senza alcuna conseguenza. Un fine mattinata da dimenticare, quello di lunedì per decine di addetti che lavorano nella decina di uffici del grande edificio di corso Vittorio Emanuele II che ospita l’Agenzia delle Entrate. Tutto è accaduto pochi minuti dopo mezzogiorno. L’incendio, provocato da un corto circuito — come poi riscontrato dai pompieri guidati dal capo squadra Franco Galli — in pochi secondi ha creato parecchi danni ai cavi e alle linee. Dopo un primo intervento, importante, garantito da alcuni addetti dell’ufficio con un estintore, il rapido arrivo di Galli e dei suoi uomini ha permesso di limitare i danni. Che però ci sono stati e hanno subito presentato il conto. Tutte le strumentazioni, le postazioni e i computer dell’ufficio, infatti, sono risultati inutilizzabili. La cosa, secondo le valutazioni fatte dagli stessi vigili del fuoco, potrebbe andare avanti anche oggi. Serve l’intervento di tecnici specializzati per rimettere in sesto i cavi (a cominciare dai quelli che alimentano anche i piani superiori). Sul posto hanno subito fatto un sopralluogo anche i tecnici dell’Aem. Le ripercussioni sull’operatività e sui servizi erogati dall’agenzia senza dubbio ci saranno, ma la rapidità di intervento degli elettricisti ridurrà al minimo le conseguenze. L’intervento dei vigili del fuoco è avvenuto a bordo di due mezzi. E’ arrivata sul posto anche l’autoscala perché se si fosse verificata l’impossibilità di scendere dai pani superiori, i vigili avrebbero raggiunto le finestre con il cestello, per mettere tutti in salvo.

17 Novembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000