il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Sprangate al portone e a un'auto, denunciato un 39enne

L'uomo si è scatenato contro l'ingresso del condominio in cui abita e la vettura di una vicina di casa

Sprangate al portone e a un'auto, denunciato un 39enne

CREMONA - Prende a sprangate un'auto in sosta e il portone del proprio condominio. Un marocchino di 39 anni, che non ha fornito spiegazioni per il proprio atteggiamento, è stato denunciato.

L'episodio risale alle 23 di sabato 8 novembre. L'uomo, pregiudicato, armato di una lunga barra metallica si accanisce contro la porta di ingresso del condominio in cui abita, in via Sant'Erasmo, tra via Aporti e via Manini. Evidentemente non ancora soddisfatto, l'uomo rivolge le proprie attenzione su una Peugueot 206 di una vicina di casa. I carabinieri, messi in allarme da qualcuno che aveva assistito alla scena, piombano in via Sant'Erasmo e riescono a bloccare il marocchino. Per il momento non è stato possibile comprendere il motivo della follia distruttiva, probabilmente emergeranno dettagli quando verrà celebrato il processo a carico del 39enne.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

09 Novembre 2014

Commenti all'articolo

  • Giuseppe

    2014/11/10 - 14:02

    Questo Signore va allontanato,con decorrenza immediata, dall'italico suolo. La regola, vale ovviamente, per tutti i cittadini Comunitari ed extracomunitari che commettano un reato a qualsiasi titolo e~o gravita'

    Rispondi

  • simone

    2014/11/09 - 20:08

    Senza essere di destra di centro o di sinistra la regola è semplice ma evidentemente non attuabile...gli stranieri che si macchiano di reati vengono rimandati nei loro paesi d'origine il giorno dopo...così non li dobbiamo mantenere,sborsare soldi e neppure riempire le nostre carceri...è la medicina migliore senza ma e senza perché...

    Rispondi

  • xxx

    2014/11/09 - 13:01

    Diciamo che in attesa di processo,si potrebbe mettere questa brava persona dalla cultura grandiosa.ai lavori forzati.senza se e senza ma........con il beneplacido delle sinistre estreme e centri sociali vari.......

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000