il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Confesercenti: 'Ascolto e condivisione servono prima e non dopo'

Presa di posizione dell'ente: 'Con l'amministrazione comunale il confronto è insufficiente'

Confesercenti: 'Ascolto e condivisione servono prima e non dopo'

Bini, Bonoli e Boschrioli di Confesercenti

CREMONA - Confronto e ascolto tra enti territoriali e amministrazione comunale devono essere alla base di un percorso di crescita per Cremona. E' la posizione di Confesercenti che sottolinea come su questi aspetti la condivisione sia ancora carente e che non basti una "semplice richiesta di condivisione finale su progetti già approvati". L'organizzazione commerciale entra quindi in polemica con il Comune circa l'allargamento di dell'area pedonale e le decisioni in merito alla convivenza tra mercato e manifestazioni.

 

Secondo Confesercenti l'obiettivo di far crescere Cremona "deve necessariamente passare attraverso l’ascolto ed il confronto con le realtà economiche ed associative che operano sul territorio da lungo tempo". Cosa che, sottolinea l'organizzazione lanciando una stoccata "è ancora insufficiente nell’attività ordinaria dell’attuale pubblica amministrazione cremonese".

 

L'ente entra nel merito rispetto a "scelte urbanistiche, viabilistiche e commerciali" che "devono seguire un percorso definito che non crei confusione agli operatori economici. Oggi le categorie non possono più accettare tempistiche non certe che influenzano negativamente le loro scelte imprenditoriali. La crescita di una città passa attraverso un percorso comune condiviso dall’inizio alla fine e non con la semplice richiesta di condivisione finale su progetti già ratificati".

 

"Affinché tali metodologie possano influire positivamente sulla città  - concludono da Confesercenti -  è auspicabile che quanto accaduto sinora non si ripeta nuovamente: gli eventi devono essere una risorsa per le attività commerciali in sede fissa quanto per quelle su area pubblica".

04 Novembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000