il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Colpo al Bancomat, presi: scacco agli 'specialisti della molletta'

Due stranieri bloccati in piazza Fiume dove avevano appena infilato una graffetta nel distributore

Colpo al Bancomat, presi: scacco agli 'specialisti della molletta'

La conferenza stampa dei carabinieri

CREMONA - Scacco ai malviventi specializzati nel manomettere i Bancomat. Li hanno presi i carabinieri nel tardo pomeriggio di sabato 25 ottobre. In cella, due stranieri: Vasile Sascioreanu romeno di anni 23 senza fissa dimora (con recenti precedenti specifici in provincia di Torino) e Bacem H'Naien tunisino di anni 21 residente in città, entrambi pregiudicati. Sono stati bloccati in piazza Fiume, dove avevano appena infilato una sorta di graffetta nel distributore dello sportello dell’ufficio postale. I due hanno patteggiato sette mesi di reclusione e 300 euro di multa, oggi davanti al giudice Pierpaolo Beluzzi che non ha concesso loro il beneficio della condizionale. I due stranieri restano dunque in carcere

 

Uno stratagemma non nuovo: quella specie di molletta, introdotta nell’erogatore, blocca il flusso dei soldi e chi sta prelevando, dopo aver regolarmente digitato il proprio codice e la cifra da ritirare, di fronte alla mancata emissione delle banconote solitamente rinuncia pensano ad un guasto e infila lo scontrino nel portafogli per tornare, il giorno successivo, a reclamare il credito con gli operatori. A quel punto, a campo libero, entrano in azione i ladri, che con una pinzetta asportano il supporto metallico sbloccando il sistema e si prendono il denaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

27 Ottobre 2014

Commenti all'articolo

  • Alessio

    2014/10/27 - 16:04

    notare la nazionalità dei 2 furbastri e notare la pena severissima inflitta !

    Rispondi

    • They

      2014/10/28 - 07:07

      Concordo, una pena al limite dell'umanità, che giudici e leggi di m....

      Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000