il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Mancano gli uscieri, Provveditorato chiuso

Limitato l'accesso, possibile solo nelle fasce aperte al pubblico

Mancano gli uscieri, Provveditorato chiuso

L'ingresso del Provveditorato

CREMONA - Manca personale e l’Ufficio Scolastico Territoriale e il Provveditorato per intendersi, chiude i battenti, o quasi. Da lunedì 6 ottobre l’ingresso dell’Ust in piazza XXIV Maggio è chiuso a chiave, fino alla settimana scorsa si poteva entrare liberamente, c’era un addetto che limitava l’accesso del pubblico ai piani. Da lunedì non è più così. L’apertura al pubblico è rimasta ed è fissata dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13; mentre il pomeriggio il servizio al pubblico è previsto solo il mercoledì dalle 15 alle 16. Si è perso per strada il lunedì. Il motivo? E’ presto detto: i bidelli ‘presi in prestito’ distaccati dalle scuole per prestare servizio in piazza XXIV Maggio sono dovuti tornare nelle loro sedi. Dei tre ‘bidelli - uscieri’ ne è rimasto uno, ma anche questo è prossimo al ritorno nella scuola di appartenenza. Il motivo è legato alle richieste di distacco non firmate presso l’Ufficio Scolastico Regionale, disguido legato al cambio del dirigente scolastico regionale, dopo la pensione di Francesco de Sanctis. A complicare la possibilità di usufruire di personale Ata negli uffici del Provveditorato c’è la determinazione del Ministero a non permettere alle scuole di sostituire il personale cui è stato conferito il distacco. L’assenza di personale che controlli l’ingresso nello stabile di piazza XXIV maggio ha fatto sì che il dirigente Francesca Bianchessi arrivasse alla decisione di chiudere e lasciare aperto lo stabile solo nelle ore di accesso al pubblico.

09 Ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000