il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


MONTICELLI

RdB salva, respinto il fallimento

Decisione del tribunale di Piacenza, l’azienda passa alla ‘Geve’, piano di rilancio pronto

RdB salva, respinto il fallimento

La RdB di Monticelli

MONTICELLI — Il tribunale di Piacenza, respingendo le due istanze di fallimento presentate riguardo Rdb Spa, ha di fatto dato via libera alla vendita di cinque stabilimenti (Monticelli, Pontenure, Bellona, Tortoreto, Belfiore) alla Geve Srl di Verona. Dopo due anni di amministrazione straordinaria, si allontana dunque lo spettro del fallimento. Il prezzo offerto dalla Geve si aggira attorno 5 milioni di euro, di cui 250mila saranno versati subito. La rimanente cifra comprende 240mila euro per un primo reintegro del personale dipendente e 4 milioni 652mila euro di rimanenze, che saranno pagate in forma dilazionata.

Il piano industriale presentato da Geve al ministero, che nei giorni scorsi aveva a sua volta dato via libera all’operazione di vendita, prevede il consolidamento del marchio Rdb mediante una ‘capillare promozione commerciale su tutto il territorio nazionale, con rafforzamento della rete di agenti’. L’azienda, inoltre, risulta secondo l’analisi del ministero priva di indebitamento finanziario e pertanto considerata affidabile.

Da sciogliere, dunque, resta solo un nodo: quello dei lavoratori, visto che Geve intenderebbe mantenerne solo 155 mentre i sindacati hanno proposto un reintegro graduale di tutti i 299 assunti. L’imprenditore Paolo Marini di Geve avrebbe dovuto rispondere in merito la settimana scorsa, ma si è preso altri giorni per valutare la proposta dei sindacati: la decisione definitiva sarà comunicata lunedì 13 ottobre, nuovamente al ministero.

Nel frattempo nei giorni scorsi Marco Carini di Cgil e Roberto Varani della Cisl, insieme ai commissari straordinari di Rdb Renato Camodeca, Paolo Cevolani e Giorgio Zanetti, hanno sottoscritto l’accordo per la mobilità volontaria «per dare una possibilità di uscita a chi avesse l’opportunità di ricollocarsi altrove».

03 Ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000