il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BONEMERSE

Giovedì i funerali dei due operai travolti dal mais

Esequie a Ostiano per Lissignoli e a Stagno per Vezzoli. Lutto cittadino a Bonemerse

Giovedì i funerali dei due operai travolti dal mais

La Ferraroni di Bonemerse

BONEMERSE - Giovedì 2 ottobre si terranno i funerali di Francesco Lissignoli e Giuseppe Vezzoli, i due operai rispettivamente di 48 e 54 anni morti venerdì sera nel mangimificio Ferraroni di Bonemerse. Ieri mattina la procura ha rilasciato il nulla osta e le salme sono state consegnate ai familiari. Il sindaco di Bonemerse Oreste Bini, come annunciato nei giorni scorsi, proclamerà il lutto cittadino, dopo aver fatto osservare un minuto di silenzio lunedì pomeriggio in occasione del consiglio comunale. Domani le saracinesche degli esercizi commerciali e dei bar rimarranno abbassate per dimostrare la vicinanza dell’intera comunità alle famiglie delle vittime. Questa mattina la salma di Lissignoli verrà portata presso la casa di riposo di Ostiano dove verrà allestita la camera ardente. Domani alle 10, nella chiesa del paese in riva all’Oglio, dove risiedono i suoi familiari, don Giuseppe Tagliani celebrerà la messa. Poi il corteo si sposterà al cimitero locale per la tumulazione. Il funerale di Vezzoli invece si terrà domani alle 15 a Stagno Lombardo, dove risiedeva con la moglie Gabriella Bassi e la figlia Veronica. Nella chiesa parrocchiale don Giuseppe Galbignani officerà la cerimonia funebre. Poi la salma sarà trasferita al cimitero di Cremona in attesa della cremazione. Sul fronte delle indagini, proseguono gli accertamenti, in particolar modo sul versante tecnico, per capire cosa sia accaduto venerdì notte, poco prima delle 23, quando uno dei silos del mangimificio si è squarciato, facendo precipitare addosso ai due operai trecento quintali di mais. Il sostituto procuratore Francesco Messina ha già disposto una serie di rilievi tecnico–statici. 

01 Ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000