il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Le 'maschere': il sindaco Galimberti ci ignora'. Il Comune: 'no', stiamo valutando la situazione

Tornano all'attacco le due addette del Ponchielli lasciate a casa un anno fa

Le 'maschere': il sindaco Galimberti ci ignora'. Il Comune:  'no', stiamo valutando la situazione

Il teatro Ponchielli

CREMONA - Hanno già trascinato la Fondazione Ponchielli davanti al giudice del lavoro, al quale chiedono di essere reintegrate «a tempo indeterminato».

In attesa di sapere come andrà a finire la causa, Sabrina Frittoli e Carmelina Procopio, le ‘maschere’ del teatro un anno fa lasciate a casa, e rimpiazzate, dopo quasi quindici anni di lavoro, ora riaccendono i riflettori sul loro caso. E lo fanno, chiedendo una mano al sindaco Galimberti, «al quale il 7 luglio scorso abbiamo inviato una mail, chiedendogli un incontro per spiegargli la nostra situazione. Galimberti è il presidente della Fondazione. Non ci ha nemmeno risposto».«Dopo la mail — raccontano Sabrina Frittoli e Carmelina Procopio — avevamo telefonato alla segretaria del sindaco, chiedendole di fissarci un appuntamento con Galimberti. ‘Sì, sì’, ci aveva risposto. E invece nulla. Così l’11 settembre scorso l’abbiamo richiamata e lei, scusandosi, ci ha detto che a breve ci avrebbe fissato un appuntamento con il sindaco. Nulla. Ci sono per caso problemi?», rilanciano le due ‘maschere’, che ora si chiedono se il sindaco abbia ignorato la loro mail o se sul suo tavolo non sia mai arrivata.

La risposta dell'amministrazione non si è fatta attendere: "In merito all’articolo apparso a pagina 15 sul quotidiano La Provincia del primo ottobre 2014, intitolato ‘Lasciate a casa, appello al sindaco’ si precisa che il sindaco Gianluca Galimberti e la giunta si sono presi il tempo necessario, anche nel confronto con l’amministrazione del teatro, per approfondire la situazione. Si è ritenuto di procedere in questo modo nel rispetto di una causa attualmente in corso. Al termine di questo approfondimento, si procederà all’incontro con le signore Frittoli e Procopio, con le quali già in mattinata (mercoledì 1 ottobre, ndr) è stato avviato un ulteriore contatto da parte dell’ufficio gabinetto. Un incontro di totale disponibilità all’ascolto, posto che la decisione sulla situazione lavorativa delle signore sarà presa dalla magistratura".

 

 

LEGGI DI PIU' SUL QUOTIDIANO LA PROVINCIA DI MERCOLEDI' 1 OTTOBRE

01 Ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000