il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Mondomusica, Isacoff: Cremona deve vendere la sua liuteria e la sua cultura

Secondo il critico musicale del Wall Street Journal la liuteria e la città non devono ‘piazzare’ solo strumenti, ma la storia e l’arte di cui sono figli

Mondomusica, Isacoff: Cremona deve vendere la sua liuteria e la sua cultura

Anastasiya Petryshak mentre suona il violino di Trabucchi ispirato a Il Cremonese 1715

CREMONA — «Impressionato», «colpito dall’impatto straordinario di questa fiera e di tutta la città», ma anche convinto che «Cremona non deve limitarsi a vendere solo la liuteria e i suoi strumenti, ma tutto quello che vi ruota attorno, la sua storia, la sua bellezza». Parola di Stuart Isacoff, pianista e compositore, nonché critico musicale del Wall Strett Journal.

Leggi di più su La Provincia di domenica 28 settembre

27 Settembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000