il network

Lunedì 20 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Mondomusica, Isacoff: Cremona deve vendere la sua liuteria e la sua cultura

Secondo il critico musicale del Wall Street Journal la liuteria e la città non devono ‘piazzare’ solo strumenti, ma la storia e l’arte di cui sono figli

Mondomusica, Isacoff: Cremona deve vendere la sua liuteria e la sua cultura

Anastasiya Petryshak mentre suona il violino di Trabucchi ispirato a Il Cremonese 1715

CREMONA — «Impressionato», «colpito dall’impatto straordinario di questa fiera e di tutta la città», ma anche convinto che «Cremona non deve limitarsi a vendere solo la liuteria e i suoi strumenti, ma tutto quello che vi ruota attorno, la sua storia, la sua bellezza». Parola di Stuart Isacoff, pianista e compositore, nonché critico musicale del Wall Strett Journal.

Leggi di più su La Provincia di domenica 28 settembre

27 Settembre 2014