il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il mondo è green al Torriani

Al via il corso post diploma sul risparmio energetico

Il mondo è green al Torriani

I laboratori del Torriani

CREMONA - Sono i presupposti per creare una sorta di ‘università delle professioni tecniche’, è un modo per affiancare ad un diploma di scuola superiore una qualifica professionalizzante, magari tarata sulle esigenze del territorio. E’ questo lo spirito del corso di istruzione tecnica superiore presentato nei giorni scorsi in contemporanea presso le sedi dell’istituto Torriani e del Pacioli di Crema e che darà la possibilità a massimo trenta giovani di accedere, dopo un percorso biennale, alla qualifica di Tecnico Superiore per il Risparmio Energetico nell’Edilizia Sostenibile, un profilo tecnico molto interessante e decisamente in linea con una visione del mondo fattasi ormai sempre più green .Le iscrizioni al corso sono state proprogate al 10 ottobre. Alla presentazione cremonese erano presenti, oltre alla dirigente scolastica Roberta Mozzi, i docenti Romina Bini del Torriani, Dario Faccini del Pacioli ed Elisabetta Larini dello IAL Lombardia, ente specializzato per la formazione professionale.
Nella presentazione i vari relatori hanno sottolineato come questa possibilità sia stata pensata non solo per i neodiplomati, ma per tutti i giovani under 35 in cerca di nuove opportunità di formazione tecnica e, conseguentemente, di nuove chance da spendere in un mercato del lavoro oggi sempre più difficile e competitivo.
Il corso sarà gestito da una apposita Fondazione permanente, che ha come capofila l’istituto Pacioli di Crema insieme all’istituto Torriani, ma che vede rappresentati, oltre alla maggior parte degli istituti tecnici delle Province di Cremona e Brescia, anche l’Università di Crema, alcune aziende leader a livello nazionale ed internazionale come: Autodesk, Mapei, Climabita, Geoweb ed importanti a livello locale: Mombelli, Mazzini, mentre nella Fondazione per l’Efficienza Energetica svolgono ruoli importanti anche la Fondazione Geometri, l’amministrazione Comunale di Crema e lo IAL.
Questa nuovo percorso scolastico, proposto a tutti i diplomati cremonesi under 35, costituisce una importante ed interessante nuova opportunità di alta qualificazione tecnica e professionale che viene offerta per la prima volta, nel panorama scolastico italiano; in tutta Italia gli ITS riconosciuti e finanziati dall’Unione Europea sono poco più di 60, di questi ben 20 sono in Lombardia ed uno appunto sarà frequentabile a Crema-Cremona . Il corso prevede 1000 ore all’anno, di cui 300 di stage nelle aziende che fanno parte della Fondazione ed in altre aziende territoriali.
Per l’iscrizione al corso è previsto un versamento di mille euro, ma, aspetto sicuramente non secondario, grazie ad un accordo con la Banca di Credito Cooperativo, che collabora con la Fondazione, questa quota di iscrizione verrà anticipata dalla banca stessa, attraverso una innovativa forma di ‘prestito d’onore’. Ci sarà un’unica clausola: se l’iscritto al corso terminerà i due anni di frequenza, sarà la Fondazione che, attraverso una forma di ‘borsa di studio’, rimborserà la banca. L’iscritto che, invece, ad un certo punto del corso, dovesse abbandonare, dovrà rimborsare la banca a sue spese.

26 Settembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000