il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Sei treni soppressi in 24 ore

Sulle linee per Milano e Brescia, pendolari esasperati

Sei treni soppressi in 24 ore

Pendolari cremonesi in attesa a Milano

CREMONA - Nerissimo, il martedì dei pendolari: da incubo quello dei viaggiatori della linea ‘Mantova-Cremona-Milano’, in entrambe le direzioni, pessimo quello della tratta per Brescia. Nulla di nuovo, nella sostanza: da una parte e dall’altra, disagi e proteste. 

Sulla Milano, serie di disservizi senza sosta. Avvisaglia sulla prima corsa, quella delle 6.43 da Codogno per Cremona: stop improvviso causa guasto e passeggeri dirottati su un altro convoglio. Risultato: ripercussioni a catena sulla circolazione, con soppressione del collegamento verso il capoluogo meneghino delle 8.21, cancellazione il cui impatto è stato solo parzialmente attutito dall’immediata istituzione di un autobus sostitutivo.

A seguire, scenario in deterioramento costante, in particolare per i cremonesi diretti verso la città di Virgilio: soppresso il regionale ‘5073’ delle 11.37 e cancellato contestualmente, in direzione contraria, il ‘5096’ delle 13.30. Nel pomeriggio, tagliati altri due collegamenti tra Cremona e Codogno. Sulla Brescia, ritardi sulle corse delle 13.23 e delle 14,30 da Cremona e su quella delle 15.39 da Brescia.

A completare il quadro, al ritorno serale a casa, il blocco di uno scambio nella stazione della città della Leonessa ha innescato ulteriori problemi, con deficit compresi fra i venti e i quaranta minuti che hanno gravato sui tre collegamenti del rientro. Nonostante i ‘nuovi’ treni elettrici al posto dei vecchi diesel.

17 Settembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000