il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Undicenne ferito alla testa, un giallo

Il ragazzino trovato a terra sanguinante vicino alla sua bici

Undicenne ferito alla testa, un giallo

I soccorritori lunedì sera intorno al ragazzino

CASTELLEONE — Sta meglio il ragazzino di undici anni ritrovato lunedì sera 15 settembre in via Mura Manfredi sanguinante e privo di coscienza, ma l’origine delle ferite alla testa rimane un mistero. Dopo il primo intervento dei carabinieri di Romanengo, adesso sono i colleghi della stazione di Castelleone ad aver assunto la guida delle indagini. Toccherà a loro stabilire cos’è successo all’11enne del borgo mentre rientrava dall’allenamento.
Per fare chiarezza i militari ascolteranno i testimoni, ovvero gli automobilisti che per primi hanno notato il ragazzo steso lungo l’asfalto con accanto la propria bici. Poi, ovviamente, sarà fondamentale il racconto del diretto interessato, ammesso che ricordi (e per il momento non è così) quanto accaduto. Finora non sono emersi altri dettagli, oltre a quelli già rilevati l’altra sera. La bici non presenta segni evidenti di un contatto, ma il coinvolgimento di un altro veicolo è un’eventualità che gli investigatori non si sentono di escludere. Al contrario: fino a prova contraria viene tenuta in considerazione tanto quanto la caduta accidentale.
Certo è che se davvero fosse stata un’auto a urtare, o quantomeno a disturbare, l’undicenne determinandone la caduta, il conducente potrebbe essere accusato di omissione di soccorso. Steso a terra privo di sensi, per di più all’inizio di una curva e in un punto poco illuminato, il ragazzo ha seriamente rischiato di essere investito, e può ritenersi fortunato che i primi automobilisti in transito si siano accorti per tempo della sua presenza, e l’abbiano segnalata anche a quelli in arrivo. Senza la loro prontezza di spirito, l’intera vicenda avrebbe potuto assumere contorni ben più drammatici.

16 Settembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000