il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

In arrivo la vespa cannibale, mangia le api autoctone

Originaria della Cina è già stata segnalata in Piemonte, Liguria e Toscana

In arrivo la vespa cannibale, mangia le api autoctone

Un esemplare di 'vespa velutina'

CREMONA - Rassomiglia a un calabrone un po’ più grosso, è giallo e nero, gli esemplari entrano negli alveari e mangiano le altri api, quelle autoctone, distruggendo tutto. Queste le abitudini di vita della ‘vespa velutina’, un insetto originario dell’Asia, molto comune in Cina che è arrivato in Italia passando prima dalla Francia. I primi esemplari e i primi danni sono stati segnalati in Piemonte, Toscana e in Liguria. In Lombardia non è ancora arrivata, ma gli esperti stanno già preparandosi all’inevitabile.

«Nessun allarme, ma prepariamoci - spiega il docente universitario Riccardo Groppali, profondo conoscitore della fauna padana e dei suoi mutamenti - Dalle nostre parti non è ancora arrivata, almeno non c’è stata nessuna segnalazione, ma la Liguria, oggettivamente è a due passi. Il suo nome latino è ‘vespa velutina’ ma di gentile, diciamo, non ha nulla: è una predatrice delle altre sue specie, mangia le api».

Le api nostrane non la conoscono ancora, per cui i primi tempi sarà dura sconfiggere la vespa, «Ma le api sono animali molto intelligenti, ci vorrà un po’ di tempo ma poi troveranno il modo di difendersi, ne sono sicuro, anche perché in altre situazioni è già successo. Ma ho anche un’altra speranza: le ‘velutine’ sono animali abituati a climi caldi e umidi, non escludo che il primo inverno rigido le stermini».

Leggi di più su La Provincia di giovedì 21 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

21 Agosto 2014

Commenti all'articolo

  • Biazzi

    2014/08/22 - 15:03

    E' importante sensibilizzare (ed un grazie va all'autore dell'articolo) sulle problematiche di questo comparto, che interessa non solo gli apicoltori, in quanto le api - come si sa - svolgono un'azione fondamentale in natura e conseguentemente in agricoltura per quanto riguarda le attività di impollinazione. L'arrivo della Vespa Velutina sarà non la causa di tutti i mali, ma di ulteriori problemi di un settore, che già ad oggi trova difficoltà conseguentemente a spopolamenti di alveari e morie d'api dovute all'utilizzo indiscriminato di Pesticidi, proprie di un modello di un'agricoltura intensiva. Sarebbe interessante ed opportuno approfondire anche quest'ultimo aspetto.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000