il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Prese dopo sette furti, l'ultimo a 'Cremona due'

Subito libere le due marocchine che facevano la spesa con le borse 'schermate'

Prese dopo sette furti, l'ultimo a 'Cremona due'

Una borsa schermata simile a quella in possesso delle due donne

CREMONA - Sette furti, l’ultimo lo hanno tentato all’interno della farmacia del centro commerciale ‘CremonaDue’, a Gadesco, domenica pomeriggio 10 agosto. Arrestate, hanno patteggiato sei mesi e venti giorni di reclusione ciascuna, le due ladre, 25 e 30 anni, di origine marocchina, con precedenti, ufficialmente residenti a Reggio Emilia, ma di fatto senza fissa dimora. Le due donne sono tornate in libertà. Il giudice, Maria Stella Leone, le ha sottoposte all’obbligo di firma presso la stazione dei carabinieri della città emiliana. Si erano mosse come normali clienti, le ladre, che domenica pomeriggio nelle borse schermate avevano infilato confezioni di medicinali e prodotti parafarmaceutici (ad esempio un paio di collant), poi bloccate dai carabinieri che impegnato in un servizio di controllo tra i negozi e la galleria del centro commerciale. E che, insospettiti, le avevano tenute d’occhio e beccate in flagranza.

12 Agosto 2014

Commenti all'articolo

  • They

    2014/08/13 - 06:06

    Solo questo termine descrive chi fa le leggi in Italia: buffoni.

    Rispondi

  • koglione

    2014/08/12 - 19:07

    noi cremonesi non diamo un reddito di cittadinanza straniera a poveri e onesti immigrati che sono, quindi, costretti a rubare, poi rubare è una parola grossa, diciamo a far spesa pagando a babbo morto. siamo razzisti, questa ne è la prova provata, lo pensi anche tu? Emerito Koglione.

    Rispondi

  • Stefano

    2014/08/12 - 18:06

    Avanti così che l'italia può solo migliorare!!! che vergogna e che schifo. A calci nel sedere sul primo volo destinazione Marocco...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000