il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELVETRO PIACENTINO

Ladri razziano due case

Prese di mira alcune villette a San Giuliano, via soldi e gioielli

Ladri razziano due case

La pattuglia davanti alla caserma dei carabinieri di Monticelli

CASTELVETRO — Di nuovo furti nella Bassa Piacentina, dove a finire nel mirino fra martedì evenerdì primo agosto sono stati due abitazioni di San Giuliano e un magazzino di Monticelli d’Ongina, anche se in quest’ultimo caso il colpo è sfumato grazie all’intervento delle guardie giurate.

Nelle residenze, situate alla periferia della frazione di Castelvetro, sono spariti contanti e gioielli per alcune migliaia di euro. In un caso, inoltre, i ladri hanno lasciato pesanti danni a serramenti e porte. Sembra che abbiano anche avuto il tempo per un veloce spuntino. Ricorrente il modus operandi: approfittando dell’assenza dei proprietari, i predoni sono riusciti ad entrare e hanno rovistato in tutte le stanze, aprendo cassetti e armadi. Infine se ne sono andati lasciandosi alle spalle la solita odiosa confusione.

Pochi dubbi sul fatto che ad agire nelle due case di San Giuliano sia stata la stessa banda, mentre sarebbe invece di origine differente il tentato furto in un magazzino della zona artigianale di Monticelli a lato dell’ex statale Padana Inferiore. Lì una gang è entrata in azione nella notte fra giovedì e ieri, ma l’intervento dell’istituto di vigilanza Ivri di Piacenza, convenzionato con i proprietari, ha costretto i ladri alla fuga anticipata. Ulteriori razzie o tentate razzie potrebbero emergere nelle prossime ore una volta formalizzate le denunce: le indagini competono ai carabinieri di Monticelli e della compagnia di Fiorenzuola d’Arda.

Nel frattempo sono anche da registrare due denunce a piede libero per tentato furto ai danni di due 40enni residenti in Val d’Arda: sono state formalizzate nei giorni scorsi e riguardano un episodio di alcuni mesi fa avvenuto a Villanova sull’Arda, quando venne tentato un colpo in abitazione. Uno dei due uomini aveva distratto i proprietari, mentre l’altro era entrato in casa convinto di riuscire a portare a termine la razzia. Scoperto da un residente era stato però costretto a scappare insieme al complice. Attraverso accertamenti e riscontri, i carabinieri della Bassa Piacentina sono riusciti ad identificare i presunti autori ed è scattata la denuncia.

01 Agosto 2014

Commenti all'articolo

  • They

    2014/08/03 - 07:07

    Denuncia a piede libero ?!?!? Giu botte da orbi, andate a piede libero ricurvi su voi stessi.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000