il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

L'ex ospedale perde i pezzi, edificio transennato

Parte del cornicione cede e i calcinacci cadono al suolo

L'ex ospedale perde i pezzi, edificio transennato

L'area transennata

CASTELLEONE — L’ex ospedale perde i pezzi. Nei giorni scorsi una porzione di cornicione, tutt’altro che piccola, è caduta lungo l’asfalto, a breve distanza da quello che un tempo era l’ingresso principale della struttura. Un altro distacco, sempre della stessa entità, si era verificato una settimana prima sul versante opposto dell’edificio, quello che si affaccia sui parcheggi di via Mura Manfredi. A farne le spese, un’auto in sosta, pesantemente danneggiata dai detriti. Ma se quei frammenti avessero colpito in testa un passante, sarebbe finita molto peggio.

Così, mercoledì 29 luglio, il Comune è corso i ripari, transennando il settore più a rischio (quello di via Ospedale) per garantire la sicurezza dei pedoni e delle auto in transito. Ma durante il sopralluogo dei geometri dell’ufficio tecnico supportati dagli agenti polizia locale sono emerse altre criticità, tant’è che entro sabato 2 agosto il sindaco Pietro Fiori firmerà un’ordinanza urgente per intimare alla proprietà (una società castelleonese) di far eseguire in tempi rapidi accurati accertamenti sotto la guida di un tecnico qualificato e responsabile.

Due le richieste inserite nel documento: provvedere alla messa in sicurezza immediata, ed eseguire le opere necessarie per impedire a chiunque l’accesso agli immobili. Dopodiché l’amministrazione cercherà di aprire il dialogo con gli stessi proprietari per capire se esistono progetti di recupero della struttura, che da troppo tempo vive una situazione di degrado, più volte denunciata dai vicini e dai residenti del quartiere con segnalazioni in merito alla presenza massiccia di topi e piccioni. «Anche se appena insediati — spiega il vicesindaco Federico Marchesi — abbiamo ben presente il problema relativo alla situazione dell’ex ospedale e, per quanto di nostra competenza, intendiamo porre in essere tutti gli interventi necessari per garantire la messa in sicurezza dell’edificio nonchè la soluzione degli altri problemi segnalati dai residenti».

31 Luglio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000