il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Bonificato dall'amianto il palazzo di viale Trento e Trieste

Lo stabile era stato sequestro a fine giugno dai carabinieri del Noe

Bonificato dall'amianto il palazzo di viale Trento e Trieste

Gli addetti impegnati nei lavori di bonifica

CREMONA - Si sono conclusi i lavori di bonifica nel palazzo di viale Trento e Trieste, sequestrato a fine giugno per problemi di eternit e di amianto che ha determinato l’intervento dei carabinieri del Noe.  I lavori sono stati presi in carico dall’impresa Piemonti, per conto del noto gruppo cremonese FinDonati (della famiglia Massera), in trattativa per l’acquisto e la ristrutturazione dell’immobile. 

Secondo gli inquirenti, al momento del sequestro, si profilava il reato di ‘deposito abusivo di amianto’, con seguente potenziale rischio per la salute pubblica, e la ‘minaccia di rovina dell’edificio’, con la collegata possibilità di cedimenti capaci di mettere a repentaglio i passanti, fronte, quest’ultimo, che ha consigliato anche il transennamento completo del tratto di marciapiede antistante l’immobile.

I lavori di bonifica erano propedeutici al rifacimento del palazzo.

29 Luglio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000