il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Profughi, presto nuovi arrivi

Ma alla Casa dell'Accoglienza non c'è più posto

Profughi, presto nuovi arrivi

Don Antonio Pezzetti con alcuni stranieri in una foto d'archivio

CREMONA - Nella previsione di altri arrivi e considerato che alla Casa dell’accoglienza non ci sono più posti, le istituzioni pubbliche stanno cercando altre possibile sistemazioni per i profughi.

E’ stato contattato il Camping parco al Po ma la cooperativa che lo gestisce ha detto di no. “Ci spiace, ma abbiamo poche roulotte - spiega il presidente, Franco Camozzi – e possono essere occupate solo per una notte da persone provviste di tutte le attrezzature necessarie per la permanenza”.

26 Luglio 2014

Commenti all'articolo

  • Andrea

    2014/07/29 - 00:12

    ...non ne vogliamo più ....!!! Tra un po' ci chiederanno di ospitarli nelle nostre case....!!! Ma tutto questo presunto buonismo a cosa servirebbe!!!!?? A me non sta bene che la città in cui purtroppo vivo e lavoro diventi una succursale africana E' un vero schifo.

    Rispondi

  • koglione

    2014/07/27 - 13:01

    prova a rileggere il mio post, fai mente locale, sforzati...di più.....ancora di più, forse ne capirai il senso, ciao, Emerito Koglione.

    Rispondi

  • They

    2014/07/27 - 08:08

    Approvo a pieno quanto scritto nel commento sopra, molti sono bravi e caritatevoli a parole ma poi cosa fanno? Nulla, anzi scommetto che la maggior parte di loro direbbe di no a dare un aiuto concreto e tangibile. Ma il governo non si è accorto che non è più possibile andare avanti a ricevere profughi? Iniziamo con il rimpatrio forzato di chi vive in zone non di guerra.

    Rispondi

  • arcelli

    2014/07/27 - 01:01

    Infatti questi profughi non li vuole nessuno. Se li tenga pure a casa il lettore indignato. Vediamo se ha il coraggio di portarseli a casa questi zozzi e portatori di malattie da noi scomparse. Mors tua vita mea..........o eran imbecilli pure i latini?

    Rispondi

  • koglione

    2014/07/26 - 18:06

    una proposta seria e non provocatoria, si facciano avanti quanti sono disposti ad ospitarne uno o a pagare per lui una sistemazione, poi contiamo chi si riempie la bocca di belle parole e chi, veramente, crede in quello che dice. un posto a casa lo hanno tutti, mangiare non costa molto, avanti c' è posto. mi piacerebbe poi leggere sul giornale i nomi di quanti hanno aderito e congratularmi con loro, gli altri? ma per favore, arrossite e tappatevi la bocca.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000