il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

La Giorgio Conti a fianco di Aurora

La 16enne deve essere operata in California, partita la gara di solidarietà dei cremonesi

La Giorgio Conti a fianco di Aurora

I genitori di Aurora

CREMONA - Si arricchisce di un nuovo capitolo la vicenda di Aurora, la ragazza di 16 anni, che ha bisogno di un intervento chirurgico speciale che deve essere effettuato in America e per il quale sono necessari oltre 115mila dollari. La famiglia ha lanciato un appello: «Da soli non ce la facciamo». E i cremonesi hanno risposto come sempre alla grande, donando una cifra già molto importante. E ad essi si è aggiunta anche l’associazione Giorgio Conti, nel tentativo di regalare una speranza ad Aurora.

Il papà, Ivan Cazzulani, di Casirate (Bergamo) ha inviato una lettera in cui ringrazia i cremonesi che gli sono stai vicini e hanno raccolto l’appello partito dal giornale La Provincia. Aurora, come ha scritto il papà in una precedente lettera, soffre a causa di una gravissima malattia, la scoliosi idiopatica, che è arrivata a 120 gradi. Il peggioramento le ha provocato progressivi danni fisici sfociati in problemi respiratori e allergia ai farmaci. Deve essere urgentemente operata in quanto l’alimentazione, la digestione, l’intestino e i polmoni sono compromessi. Negli ultimi due anni la ragazza è stata visitata da molti specialisti, senza ottenere soluzioni confortanti. Un anno fa il caso di Aurora è stato esaminato da un medico californiano, George Picetti, che ha illustrato le modalità con cui avrebbe operato la ragazza in settembre.

«Dieci giorni prima dell’intervento — dice il papà Ivan — il professore ha avuto un incidente d’auto. L’intervento è stato rinviato a gennaio. La convenzione però è scaduta nel frattempo, noi così dobbiamo andare a Sacramento in California, l’intervento è solo a pagamento è sono previsti circa 115mila dollari (85mila meuro)».

L’associazione Giorgio Conti è impegnata a far da riferimento, per aiutare Aurora. Non nuova a queste iniziative, la presidente Adriana Conti spiega: «Ho incontrato Aurora qualche giorno fa. Il suo caso è davvero particolare. Siamo di fronte ad una ragazza che, oltre ad essere dolcissima, ha bisogno di un aiuto. L’associazione ha deciso di star vicino alla famiglia e ci fa piacere che anche molti cremonesi stiano partecipando a questa corsa di solidarietà. L’associazione, grazie ad una donazione speciale, e alla generosità di tanti cremonesi, ha deciso di stare vicino alla famiglia. Siamo in contatto con l’ospedale californiano, anche oggi abbiamo ricevuto della documentazione. Le cifre al momento sono ancora provvisorie, ma è importante che la ragazza possa essere operata e possa ritrovare la salute». 

L’intervento si farà in California il prossimo 15 settembre (la data non è ancora ufficiale).

24 Luglio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000