il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


DIVERSAMENTE UGUALI

Giro di Cremona in carrozzina

Successo per l'iniziativa giunta alla sesta edizione: la nostra città ha fatto tanto per abbattere le barriere, ma alcune criticità sono ancora da risolvere

Giro di Cremona in carrozzina

Foto di gruppo dopo il giro di Cremona in carrozzina

CREMONA - E' stato fatto molto in questi anni per rendere Cremona una città senza barriere, ma alcune criticità sono ancora da risolvere. La dimostrazione - marciapiedi stretti e sconnessi in zona Po, furgoni auto e bici parcheggiate dove dovrebbero passare i pedoni, ma anche strade ben sistemate - si è avuta con il 'giro della città in carrozzina' andato in scenda nella mattinata di venerdì 23 maggio. 

GUARDA LE FOTO

L'originale iniziativa è giunta alla sesta edizione, rientra nella settimana di ‘DiVersamente Uguali’ e che ha oltrepassato i confini locali (grazie a Radio Deejay con Andrea & Michele), tanto che c’erano diversi gruppi di disabili di Albenga. 

Un tour per Cremona partito dall’ex Fornace Frazzi e conclusosi in piazza Marconi tra la curiosità dei passanti e il grande entusiasmo degli organizzatori, cioè Agropolis, l’assessorato ai lavori pubblici, con Francesco Zanibelli in prima linea. Hanno partecipato anche gli alunni delle classi prime del Trento e Trieste, la terza del Capra-Plasio e della Vida. Da Trento è giunto il presidente del Coni, Giorgio Torgler, con l’olimpionico di pattinaggio Bruno Torcolli. Esordio, più che positivo, di ‘Fly Hanbike Cremona’ e di alcuni vip amici di Agropolis, del presidente Gianluigi Romanini e del vice Alceste Bartoletti. Presente anche il sindaco Oreste Perri, spinto da Palmiro Fanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

23 Maggio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000