il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Aria sempre più irrespirabile e nessuno si muove

Diciottesimo giorno consecutivo di sforamenti, Comune e Regione per ora non intervengono

Aria sempre più irrespirabile e nessuno si muove

CREMONA - Da quasi tre settimane (18 giorni) l'aria in città è irrespirabile e nelle ultime ore la concentrazione delle polveri sottili è in aumento. I rilevamenti dei sensori delle quattro centraline Arpa: 94 microgrammi al metro cubo (record negativo del mese) in piazza Cadorna, 85 microgrammi in via Fatebenefratelli, 61 in via per Gerre e 89 a Spinadesco. Media nell’area di rischio: 82 microgrammi contro il limite di 50 tollerato dall’Unione Europea.

Eppure, nulla si muove: non interviene il Comune, che attende indicazioni dalla Regione, non prende decisioni la Regione, che aspetta di firmare il patto col governo. Così, in attesa che giovedì il governatore Roberto Maroni sottoscriva l’intesa anti-smog con il ministro all’Ambiente Andrea Orlando, e con i blocchi del traffico che restano sullo sfondo quasi fossero una soluzione sgradita, si respira mal’aria senza tregua. Adotta provvedimenti, invece, la politica dei territori limitrofi: la Regione Emilia ha varato un prospetto di azioni emergenziali che, oltre alle limitazioni su strada e all’inasprimento dei controlli sulle emissioni, prevede l’abbassamento della temperatura dei riscaldamenti in abitazioni e uffici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

18 Dicembre 2013

Commenti all'articolo

  • mauro

    2013/12/19 - 16:04

    Provate a passare nei giorni di mercato,quando gli ambulanti mentre smontano il banco scaldano i loro mezzi (a volte dei vecchi ducato) OppureVogliamo parlare delle file di auto che accompagnano i ragazzi a scuola!! e magari nel garage hanno la bicicletta nuova!!!

    Rispondi

  • Fabio

    2013/12/19 - 11:11

    Beh...dire che nessun si muove è una contraddizione, dato che i cremonesi in auto si muovono eccome, anche solo per fare 200 metri. Spesso usano l'auto per il percorso casa-palestra, per poi parcheggiarla ed utilizzare il tapis roulant per 1/2 ora ed un'altra 1/2 ora di cyclette. Usare la bicicletta? Ma no. Idea troppo intelligente...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000