il network

Martedì 17 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


SAN DANIELE PO

Nel mirino dei vandali i cassonetti dei rifiuti

Nel mirino dei vandali i cassonetti dei rifiuti

SAN DANIELE PO — I cassonetti per la differenziata finiscono nel mirino dei vandali. Il raid è stato messo a segno nelle notti scorse sull’argine maestro, nei pressi dello svincolo per Sommo con Porto, dove sono stati ribaltati e danneggiati il raccoglitore per la carta e la campana per il vetro e le lattine, che cadendo hanno spezzato la staccionata di legno dell’isola ecologica. L’identità dei vandali, almeno per il momento, rimane un mistero, e adesso il sindaco <CF103>Davide Persico</CF> intende segnalare l’episodio ai carabinieri. Il gesto, infatti, ha mandato su tutte le furie il primo cittadino: «Non so chi siano i responsabili — sbotta Persico — ma la cosa certa è che si tratta di persone senza rispetto. Tra l’altro è il secondo episodio nel giro di poche settimane, visto che circa un mese fa avevano ribaltato uno dei cassonetti facendolo cadere dall’argine. Stavolta hanno ribaltato la campana e il raccoglitore per la carta, spargendo sporcizia ovunque e danneggiando sia la staccionata che i contenitori. Adesso riferirò tutto all’Arma».
Nei prossimi mesi, comunque, il problema verrà risolto in modo definitivo. «A gennaio faremo partire la raccolta differenziata ‘porta a porta’ — annuncia il sindaco — e di conseguenza verranno tolte tutti cassonetti presenti in paese. Nel frattempo i contenitori danneggiati verranno rimossi ma non sostituiti, proprio perché il nuovo servizio è in partenza. Dispiace per i cittadini di quella zona, che per qualche settimana, in attesa dell’avvio del ‘porta a porta’ saranno costretti a raggiungere la piazzola rifiuti o le altre isole ecologiche presenti in paese». 
SAN DANIELE PO — I cassonetti per la differenziata finiscono nel mirino dei vandali. Il raid è stato messo a segno nelle notti scorse sull’argine maestro, nei pressi dello svincolo per Sommo con Porto, dove sono stati ribaltati e danneggiati il raccoglitore per la carta e la campana per il vetro e le lattine, che cadendo hanno spezzato la staccionata di legno dell’isola ecologica. L’identità dei vandali, almeno per il momento, rimane un mistero, e adesso il sindaco Davide Persico intende segnalare l’episodio ai carabinieri.

Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola domenica 27 ottobre 2013

26 Ottobre 2013