il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


La sfida di Cesare Galli al diabete

La sfida di Cesare Galli al diabete

Cesare Galli e alcuni componenti dello staff

Xenotrapianto, la Fondazione Avantea sta portando avanti una intensa attività di ricerca sui suini per contrastare le malattie degenerative
CREMONA - Negli ultimi anni le ricerche condotte dalla Fondazione Avantea di Cesare Galli a Cremona e da un gruppo di scienziati in Europa hanno permesso allo xenotrapianto di diventare una speranza per migliaia di pazienti affetti da patologie degenerative e incurabili. Il professor Galli e il suo staff stanno effettuando ricerche sulla Sclerosi laterale amiotrofica (Sla), attraverso lo studio del comportamento dei maiali che ora hanno raggiunto l’anno di età.

La scelta del maiale non è casuale. Questo animale infatti ha una complessità genetica simile a quella dell’uomo. Le barriere immunologiche presenti nell’uomo sono le più alte, perciò l’Unione Europea ha proposto la sperimentazione su questa specie e non sui topolini. Il modello immunologico scelto è la palestra per capire il principio delle barriere immunologiche.

Un’attività di ricerca che si basa sul progetto Xenome che ha l’obiettivo di sviluppare la ricerca preclinica nel campo dello xenotrapianto, basato sul modello suino. Xenome vuole rispondere all’esigenza sempre crescente di organi per il trapianto e la cura delle malattie degenerative dell’uomo. Si lavora in tre ambiti di trapianto: insule pancreatiche per i diabetici, reni per i dializzati e neuroni per le persone affette dal morbo di Parkinson.

In Italia quasi 3mila persone sono in attesa di un trapianto di cuore o fegato e 6.600 necessitano di un rene nuovo. Un paziente dializzato ‘costa’ tra i 60 e gli 80mila euro all’anno al Servizio sanitario nazionale. Con il progetto Xenome, Galli e il suo staff si pongono l’obiettivo di avvicinare lo xenotrapianto alla clinica ovvero alla pratica ospedaliera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

20 Maggio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000