il network

Giovedì 23 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


GADESCO PIEVE DELMONA. A SAN MARINO

Mulan, delizie cinesi nei supermarket di 15 regioni

Taglio del nastro del nuovo stabilimento del Gruppo della famiglia Zhang. Da un piccolo ristorante di Cremona alla creazione di un’impresa con venti dipendenti

Mulan, delizie cinesi nei supermarket di 15 regioni

GADESCO - Taglio del nastro per il nuovo stabilimento del Gruppo Mulan a San Marino. Si apre così una nuova pagina nella storia dell’azienda nata come piccolo ristorante, e che oggi lavora con supermercati in quindici regioni italiane. Ge Zhang, presidente della Mulan, ha posto l’accento sul lavoro di squadra «che mi ha permesso di realizzare un sogno».

Il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, affiancato dal sindaco di Gadesco nonché presidente della Provincia di Cremona Davide Viola ha evidenziato «l’apertura della nostra terra e l’incontro che si è venuto a creare tra tradizioni diverse all’insegna del cibo di qualità». Tra le autorità erano inoltre presenti rappresentanti del consolato cinese a Milano. E’ seguito un suggestivo spettacolo di dragoni cinesi.

Oggi questa realtà conta oltre 20 dipendenti e ha appena effettuato un investimento in un nuovo stabilimento di 4mila metri quadrati. La produzione è, per decisione aziendale, ancora artigianale. Dal metodo di chiusura dei ravioli cinesi, ai processi di cottura degli ingredienti, gli chef preparano i piatti delle linee Mulan secondo l’antica arte culinaria orientale.
Solo nelle fasi di impasto e di confezionamento, la maestria degli chef è affiancata dalle più avanzate tecnologie europee.

Rispetto della tradizione, artigianalità e alta qualità sono i principi che fondano il brand Mulan. L’alta qualità è assicurata da un’attenta selezione degli ingredienti: il 95 per cento sono acquistati in Italia, mentre solo il 5 per cento arrivano direttamente dall’Asia, materie prime non disponibili nella nostra Penisola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Gennaio 2019

Commenti all'articolo

  • PAMELA

    2019/01/20 - 01:01

    Con tutto il rispetto per il Sig. Ge Zhang ... io sono per il nostro cibo tradizionale italiano. ... purtroppo però le nostre imprese alimentari del territorio che producevano eccellenze (vedi: Negroni, Sperlari, Miglioli,Vergani, Dondi etc ...) sono state tutte svendute a multinazionali che le hanno massacrate ... ed ora dobbiamo affidarci a imprenditori stranieri ... e tutto questo grazie anche a una classe politica che non ha pensato minimamente di tutelarle!!! Che pena!!!

    Rispondi