il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY FEMMINILE CEV CUP

Pomì, in Finlandia qualificazione con brivido (3-2)

Superata l'Hpk Hameenlinna al tie-break (16-25; 21-25; 25-15; 27-25; 12-15)

Hpk Hameenlinna-Pomì Casalmaggiore (ore 17.30)

La Pomì a muro nella gara di andata

HAMEENLINNA - Gara di ritorno degli ottavi per la Pomì Casalmaggiore che in Finlandia, dopo il 3-0 dell'andata, cerca il 'visto' per il passaggio ai quarti di finale della Cev Cup. Nel freddo di Hameenlinna alcuni temerari tifosi della Pomì Casalmaggiore che hanno seguito la squadra nonostante la trasferta improba ed il risultato scontato.

Coach Gianni Caprara risparmia una Samanta Fabris ancora non al meglio per un problema al ginocchio lanciando Turlea in sestetto e Bacchi per Bosetti confermando per il resto la formazione che ha superato Busto Arsizio mentre Chiappini sostituisce Kylmaaho con Kehoe al palleggio.

1 set - avvio lanciato della Pomì che dopo il fisiologico adattamento, specie in ricezione, piazza il primo break sul servizio di Stevanovic coprendo bene a muro le uscite finlandesi per il 4-8 del primo time out tecnico. Un paio di attacchi poco efficaci consentono ad Hameenlinna di non perdere contatto dalla Pomì rientrando per il 7-9 ma al primo break point le "rosa" tornano a distanza con il muro di Stevanovic che sul 9-13 obbliga Chiappini alla sospensione. Lloyd gioca molto la pipe, il muro vive una giornata decisamente positiva e la panchina ospite esaurisce i time out sull'11-19 del muro di Gibbemeyer. La Pomì, anche in velocità di crociera, si mantiene abbondantemente avanti con le avversarie che ci mettono qualche errore per consentire alle ragazze di Caprara di chiudere con il filotto al servizio di Gibbemeyer per il 14-24 prima del 16-25 che vale l'1-0 Casalmaggiore.

2 set - alla Pomì manca un set per passare il turno e prova a far valere da subito la propria superiorità con gli ace di Gibbemeyer e Tirozzi a scavare il primo solco per il 4-8 della prima sospensione. Hameenlinna procede solo in virtù degli errori delle casalesi ma la Pomì non regala molto e in contrattacco tiene alta la propria percentuale archiviando sostanzialmente la pratica già sul 7-14. I cori dei tifosi casalesi risuonano nitidi nell'impianto finlandese mentre la squadra procede, sostanzialmente senza intoppi verso la qualificazione mantenendo sempre un vantaggio minimo di sei punti  sino al 13-19. Il botta e risposta procede abbassando un po' il livello del gioco di Casalmaggiore ma senza compromettere mai la qualificazione con le finlandesi capaci di spingersi, al massimo, sul 18-23 che cambia Stevanovic con Zuleta e Lloyd con Peric. Le "rosa" perdono un po' la bussola e consentono ad Hameenlinna di arrivare al 21-24 del time out Caprara ma al rientro Tirozzi mette a segno il fendente che manda la Pomì ai quarti di finale.

3 set - la Pomì torna in campo con Peric, Zuleta e Gibertini oltre a Tirozzi, Turlea, Gibbemeyer e Bacchi ma, vuoi per il risultato acquisito, si mostra irriconoscibile nel gioco con le finlandesi che banchettano invertendo i rapporti di forza per il 10-3 che manda su tutte le furie coach Caprara. La Pomì tenta senza troppa convinzione di rimediare ma fatica ad organizzare il gioco e resta dietro per il 14-7. Ormai però il set è compromesso, la Pomì non riesce più a riprendersi ed incassa il clamoroso 25-15 del 2-1.

4 set - la Pomì fatica a togliersi dall'impiccio di un match che rischia di diventare più lungo del previsto e Caprara rispedisce in campo Lloyd per Peric sul 6-8. La Pomì prosegue a strappi ed ogni volta in cui dà l'impressione di poter scappare viene ripresa dalle finlandesi come quando passa dal 9-12 al 12-12 che tiene in bilico la contesa. La Pomì, trascinata nella bagarre, non riesce a riprendere il filo del discorso e cede 27-25.

tie break - le ragazze di Caprara soffrono nella prima parte ma escono alla distanza ed evitano la sconfitta grazie al 12-15 finale.

23 Febbraio 2017