il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


AUTOSTRADE

Tariffe invariate all'A21, ma aumentano in tutta Italia

Per la Brebemi più 7,88 per cento dei pedaggi. La denuncia di Dario Balotta, presidente Onlit

Tariffe invariate all'A21, ma aumentano in tutta Italia

Il casello di Cremona dell'autostrada A21

CREMONA - «Sulle autostrade il traffico è in netta crescita, gli addetti sono in continua diminuzione, gli ammortamenti completati e nonostante questo il governo autorizza aumenti medi dello 0,77 per cento»: è la denuncia di Dario Balotta, presidente di Onlit, l’Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Trasporti. La buona notizia, in un panorama di generali incrementi, è che fa eccezione Autostrade CentroPadane: nel tratto di A21 che collega Cremona con Brescia e Piacenza, le tariffe restano invariate nel 2017. «Con il crescere della produttività delle società autostradali — il ragionamento allargato di Balotta — le tariffe andrebbero ridotte e non aumentate per favorire lo sviluppo. Se le vecchie concessionarie dormono sonni tranquilli grazie alla loro posizione monopolistica che gli consente una rendita di posizione garantita, è paradossale per le nuove autostrade. Anch’esse deresponsabilizzate da piani finanziari che prevedono aiuti di Stato e garanzie pubbliche che gli consentono di recuperare anche i mancati ricavi derivanti dagli aumenti tariffari, hanno tariffe doppie rispetto a quelle della media nazionale». E’ il caso di Brebemi: più 7,88 per cento dei pedaggi.

02 Gennaio 2017