il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Arrestato il rapinatore
col coltello

E’ un romeno classe 1989: aveva seminato terrore al CremonaPo e in almeno due distributori di carburante.

Il 29 gennaio, nel parcheggio del centro commerciale CremonaPo, aveva terrorizzato una donna minacciandola con un coltello con l’intento di rubarle la borsetta; nei giorni seguenti ha tentato altre rapine, almeno una delle quali andata a segno: ora C.A., romeno classe 1989, è agli arresti domiciliari. I carabinieri lo hanno individuato e fermato sulla base di numerose segnalazioni cui ha fatto seguito un’indagine serratissima.
Dopo la rapina fallita al CremonaPo, il romeno era stato avvistato armeggiare in modo sospetto al distributore Tamoil di via Castelleone. L’auto bianca su cui era a bordo - una Renault Clio - è diventata il focus delle ricerche degli uomini dell’Arma. Il giovane era su quella stessa vettura quando, il 31 gennaio, al distributore Tamoil di via Nazario Saurio, ha puntato il coltello alla gola di un connazionale per sottrargli il portafogli, contenente 150 euro: «Temevo mi tagliasse la gola» ha dichiarato l’uomo, rapinato proprio sotto gli occhi atterriti della moglie.
La svolta, la sera dell’1 febbraio, quando un carabiniere del nucleo operativo ha adocchiato la Clio bianca di fronte al bar Dazio di via Bergamo. L’intervento è stato fulmineo: il romeno è stato immediatamente bloccato; sulla sua auto è stato rinvenuto il portafogli sottratto con la minaccia pochi giorni prima. Una prova schiacciante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 Febbraio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000