il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

I saluti e gli inni fascisti finiscono in Procura

Bufera sulla commemorazione della morte di Mussolini e Farinacci di sabato scorso al Civico cimitero

I saluti e gli inni fascisti finiscono in Procura

Un momento della commemorazione di Mussolini al cimitero

CREMONA - E' bufera sui saluti romani e gli inni fascisti spuntati durante la commemorazione, sabato scorso al Civico cimitero, della morte di Mussolini e Farinacci. Luciano Pizzetti, sottosegretario alle Riforme costituzionali e ai Rapporti con il Parlamento, chiede alla magistratura di “procedere con determinazione nella verifica degli estremi di reato” mentre Gian Carlo Corada, presidente provinciale dell'Anpi, annuncia la presentazione di una denuncia.

02 Maggio 2016

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2016/05/02 - 20:08

    i vermi di certa gentaglia sono talmente vermi che se li dovessimo usare per andare a pescare anche i pesci sarebbero schifo a mangiarli. speriamo almeno che ci sia una giustizia divina, con tutti i morti e i danni che hanno fatto anche il padreterno avrà delle serie difficoltà a trovare la giusta punizione.

    Rispondi

  • NICOLA

    2016/05/02 - 17:05

    Sui corpi di questi morti da 70 anni banchettano e festeggiano i vermi....ma la memoria di questi caduti, pur se malvagiamente oltraggiata e perseguitata, la protegge invece l'incorruttibile, scomoda verità...ed è puro terrore il pensiero di riesumarla.

    Rispondi

  • mario

    2016/05/02 - 14:02

    Tutti gli anni è la stessa storia! Pizzetti, dacci un taglio e impiega il tuo tempo più proficuamente: questi quattro gatti nostalgici mi sa che danno fastidio solo a te....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000