il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Ombre di crisi sull'Autostrada CentroPadane

Ombre di crisi sull'Autostrada CentroPadane

L'autostrada A21

CREMONA - Indotto compreso, «ci sono trecento posti di lavoro a rischio in CentroPadane»: l’allarme, facendosi interprete in chiave politica delle preoccupazioni che serpeggiano da qualche tempo fra gli oltre duecento dipendenti della spa cremonese, e che inevitabilmente crescono con il dilatarsi temporale dell’incertezza legata alla gestione dell’A21, lo ha lanciato Tommaso Foti, senatore candidato alla Camera per Fratelli d’Italia. 
Il direttore generale di CentroPadane, Francesco Acerbi, tranquillizza: «I trecento lavoratori ai quali fa riferimento Foti sono evidentemente quelli delle imprese impegnate in appalto nelle opere che abbiamo dovuto interrompere, recedendo dai contratti in essere. Quelli, in effetti, sono stati lasciati a casa. Ma per i nostri dipendenti diretti, non sussistono timori. Primo perché, come ho già avuto modo di spiegare, Centropadane è una realtà solida e attiva non solo sull’A21, con interessi vari che esistono e continueranno ad esistere. E secondo perché il nuovo concessionario avrà l’obbligo, già fissato, di assumere il personale. Non ci sarà discontinuità sul fronte occupazionale al momento del subentro». Concetti ripresi dal presidente Augusto Galli.

19 Febbraio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000