il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


SULLE TRACCE DELLA CREMONA ROMANA

La domus del centauro
scoperta in via Colletta

Gli importanti ritrovamenti durante il restauro di palazzo Zuccari. I reperti che non potranno rimanere in situ, da settembre al museo archeologico

La domus del centauroscoperta in via Colletta

Un momento dello scavo archeologico in via Colletta

CREMONA — Un busto di centauro di splendida fattura, pavimentazioni databili fra il II e I secolo avanti Cristo, reperti pittorici con scene fluviali di genere: il Nilo e non il Po, ma fa uguale. Sono questi alcuni estremi dei ritrovamenti della domus emersi dal lavoro di ristrutturazione dell’ottocentesco palazzo Zuccari; reperti tra i più antichi ritrovati in città. Un nuovo tassello si aggiunge alla conoscenza della Cremona romana, dopo lo scavo epocale di piazza Marconi. A illustrare le caratteristiche dello scavo oggi al museo archeologico San Lorenzo sono state la direttrice dello scavo di via Colletta per la Soprintendenza Archeologia Lombardia Nicoletta Cecchini e la conservatrice del museo archeologico San Lorenzo, Marina Volontè. 

22 Febbraio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000