il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

«Voi siete preziosi per tutti»

Il vescovo Antonio alla Casa della Speranza e alla Casa d’Oro

«Voi siete preziosi per tutti»

Il vescovo con ospiti e collaboratori della Casa della Speranza

CREMONA - "E’ bello che la mia prima benedizione da vescovo di Cremona sia per voi che siete preziosi per il mio cuore e per tutta la nostra chiesa". Queste le parole che questa mattina il vescovo Antonio Napolioni ha pronunciato in quel singolare ospedale da campo che è la Casa della Speranza, a Borgo Loreto. Visita nel segno della continuità: qui infatti il 4 novembre 2001 iniziò il suo ministero episcopale il vescovo emerito Dante Lafranconi. Ma Napolioni, accompagnato da don Antonio Pezzetti e da Cristiano Beltrami, ha fatto una ulteriore tappa alla vicina Casa d’Oro, centro diurno per ragazzi disabili gravi, che i loro genitori e gli educatori chiamano ‘angeli’.

«Una realtà come questa riscrive l’alfabeto delle cose», ha detto Napolioni che ha così giocato con gli ospiti di Casa speranza, inventando per la sigla Aids, un nuovo paradigma che non elimina certo la sofferenza, ma la trasforma in speranza. Amore, attenzione…, impegno, dono, dolore…, servizio.

Altro incontro con i piccoli ospiti della Casa d’Oro, centro accanto a Casa Speranza in cui bambini con varie disabilità possono passare alcune ore della giornata, affidati a personale sanitario ed educativo. «Le armi segrete di Dio», così il vescovo Antonio ha definito i giovani ospiti, intrattenendosi con loro. Poi via verso il santuario di Caravaggio, dove ha celebrato la messa ed affidato alla madonna il suo ministero episcopale.

01 Febbraio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000